COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Lavori su via Fratelli Cervi: prevista una riapertura parziale con transito consentito verso il centro di Montelupo

Creato Martedì, 13 Settembre 2016 12:21
Ultima modifica il Martedì, 13 Settembre 2016 12:21
Pubblicato Martedì, 13 Settembre 2016 12:21

Prevista l’asfaltatura del tratto compreso fra la zona ex Vae e via della Resistenza. Rimane chiusa la strada fino a via della Chiesa

I lavori su via Fratelli Cervi erano attesi da anni e sono funzionali alla messa in sicurezza di pedoni e ciclisti, ma prevedono anche interventi di sistemazione dei sottoservizi: sono stati sanati tutti i vecchi allacciamenti risalenti a 40 anni fa di acqua e gas, parte delle fognature sono state risistemate ed è stata sbassata la sede stradale.

La pista ciclabile che è in corso di realizzazione è parte della ciclopista n. 1 che dovrà collegare il centro a Fibbiana.

«Sia attraverso i canali social che per strada molti cittadini mi hanno posto due questioni relative all'intervento - afferma il sindaco Paolo Masetti - In primo luogo mi viene chiesto se la strada sarà a doppio senso di marcia. La carreggiata rispetta le misure per consentire a due veicoli di transitare

L’altro aspetto riguarda l’opportunità o meno di collocare un semaforo all’intersezione fra via 1° Maggio e la Statale 67; con una soluzione di questo tipo si creerebbero ingorghi ingestibili. Per anni ho letto segnalazioni relative a via fratelli Cervi, alla necessità di realizzare un marciapiede e di sistemare la strada. Oggi siamo in grado di realizzare questa opere, tuttavia questo crea qualche disagio, che stiamo cercando di ridurre al minimo»

L’intervento, inevitabilmente ha creato problemi alla viabilità, nonostante si sia cercato di concentrare le fasi più problematiche nel periodo estivo e il cantiere non sia mai stato chiuso neppure nel mese di agosto.

L’obiettivo è stato quello di riaprire la strada a senso unico di marcia prima del 15 settembre. Alcuni problemi incontrati nell’installazione delle nuove tubature hanno ritardato i lavori.

Entro giovedì sarà asfaltato il tratto di strada compreso fra la ex Vae e via della Resistenza, mentre sul tratto che arriva fino a via della Chiesa permangono i lavori.

Quindi da giovedì 15 settembre, in concomitanza con l’apertura delle scuole, la situazione sarà la seguente: senso unico di marcia in direzione centro con una deviazione su via della Resistenza nel tratto compreso fra via della Resistenza e via don Mazzolari.

Giovedì e venerdì sarà effettuato un monitoraggio per capire se dalla settimana successiva potranno essere necessari adeguamenti. Il sindaco ha chiesto alla Comandante Annalisa Maritan la disponibilità della Polizia Municipale dell’Empolese Valdelsa a presidiare nelle ore di punta quella zona, compatibilmente con gli impegni degli altri 10 comuni, proprio al fine di regolamentare il traffico.

«Desidero ringraziare tutti i residenti della zona che sopportano i disagi creati dal cantiere e vorrei ringraziare anche gli operatori che hanno dimostrato molta disponibilità per rispettare i tempi di consegna. Credo che sia il segno della comprensione dell’importanza che questo intervento ha per il nostro territorio. Il comune, pur non essendo titolare dei lavori, ha presidiato il cantiere costantemente al fine di coordinare i tanti soggetti che operano. Nelle prossime settimane cercheremo di ridurre al minimo i disagi, tenendo conto che a cose normali nei momenti di punta viaggiano in quel tratto di strada più di 1200 veicoli l’ora per direzione», afferma il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Lorenzo Nesi.

Verosimilmente entro la fine di settembre sarà ripristinato il doppio senso di marcia su via Fratelli Cervi, senza la deviazione da via della Resistenza.

È utile ricordare che per raggiungere la scuola Margherita Hack le strade migliori sono via Fonda e via Medici con provenienza da Fibbiana.

Sempre a causa dei lavori in corso, nell’ultimo periodo si sono verificati anche problemi con l’erogazione dell’acqua, in alcuni casi la società che si occupa della gestione (Acque spa) ha comunicato i problemi in tempo utile per avvisare i cittadini. In altri casi l’interruzione dell’acqua è stata determinata da imprevisti e ha creato qualche problema di comunicazione.