COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner-sito strada facendo13 dicembre ore 18.00: inaugurazione di una mostra fotografica, presentazione video e confronto con il sindaco

Banner sito Natale 2018Scopri il programma di tutti gli eventi

Approvato il documento Unico di Programmazione 2019/2021. In consultazione sul sito del comune per 30 giorni, dal 10 ottobre

Il completamento della scuola Margherita Hack, la realizzazione di una nuova rotonda sulla SS67 e della pista ciclopedonale 1 per Fibbiana, la sistemazione del belvedere del Castello, il rifacimento del tetto del palazzetto dello sport sono alcune delle opere contenute nel piano triennale approvato dalla giunta.

Un documento di programmazione che traccia il futuro di Montelupo nei prossimi 3 anni.

L’approvazione di tale documento è un adempimento necessario per procedere con l’approvazione del bilancio e al suo interno contiene anche il Piano Triennale delle opere pubbliche 2019-2020 – 2021.

Dopo il via libera della giunta sarà in pubblicazione per 30 giorni sul sito del comune e quindi sarà portato in Consiglio Comunale, dopo un confronto con associazioni di categoria e parti sociali. CONSULTA IL DOCUMENTO

Il documento a una prima occhiata complesso è articolato in due parti, una strategica e una operativa; in quest’ultima vengono dettagliati l’interventi previsti per i prossimi 3 anni e per il 2019 sono individuate anche le risorse necessarie.

Cosa succederà nei prossimi anni?

Riassumere in poche righe un documento di oltre 100 pagine è complesso, di seguito delineiamo gli interventi principali.Per approfondimenti si rimanda al sito www.comune.montelupo-fiorentino.fi.it

 Opere pubbliche

 Vediamo quali sono gli interventi già previsti gli anni e non ancora realizzati, altri in corso di realizzazione e altri ancora in programmazione.

 Le opere pubbliche in corso di realizzazione

Alcuni dei cantieri attivi o in procinto di iniziare sono: il completamento della scuola primaria "Margherita Hack" (2.879.856 euro); la messa in sicurezza del reticolo idraulico minore (250.000 euro); il recupero con realizzazione di un laboratorio didattico nella ex fornace Cioni Alderighi (295.000 euro, finanziati dalla Regione Toscana); la sistemazione dell’illuminazione pubblica del centro cittadino (210.000 euro); la sistemazione del campo sportivo di via Landini e la realizzazione di un collegamento ciclo pedonale con il palazzetto dello sport (990.000 euro).

 Novità anche per gli appassionati di sport.

Sul piano degli investimenti per nuove infrastrutture a servizio dello sport si prevede di realizzare un campo da pallacanestro nell'area sportiva di Fibbiana. Tale scelta persegue gli obiettivi di diversificare l'offerta e offrire ai cittadini luoghi per vivere lo sport anche in modo più informale e come occasione di aggregazione. Inoltre ci si augura che nell’ambito del nuovo bando, il concessionario che verrà individuato, riqualifichi e valorizzi in maniera importante tutto il comparto.

Sempre con lo stesso intento si decide di intervenire nell'area prospiciente il campo sportivo di Turbone per la realizzazione di un parcheggio e il potenziamento dell'illuminazione pubblica.

 Interventi in fase di progettazione

1.            restauro e recupero delle percorrenze nella parte alta del centro storico per la fruibilità del belvedere del Castello e della Prioria, attraverso accordo con la parrocchia;

2.            progettazione di opere inerenti la sicurezza stradale e la circolazione con particolare riferimento al sistema ciclopedonale;

3.            recupero funzionale dell’area ex cinema Risorti;

4.            realizzazione della rotatoria all'intersezione fra via 1° Maggio, la statale 67 e via della Costituzione;

5.            completamento opere stradali e nuovi parcheggi a servizio della scuola Margherita Hack;

6.            cablaggio strutturato del palazzo comunale;

7.            rifacimento della copertura del Palazzetto dello Sport ‘Sergio Bitossi’.

 Il quadro si completa con due piccoli interventi che riguardano le infrastrutture a servizio per la cultura, ovvero una riorganizzazione dell’esperienza polifunzionale del MMAB (Montelupo Museo, Archivio, Biblioteca) e l’adeguamento del Palazzo Podestarile alla funzioni di centro espositivo.

 Sicurezza

Per quanto riguarda la sicurezza stradale è prevista la realizzazione dell’ultima delle 3 rotonde in programma, quella all’incrocio fra la statale 67, via 1° Maggio e via della Costituzione.

Sul fronte della sicurezza urbana, si procederà con un’ulteriore implementazione del sistema di video sorveglianza, con particolare attenzione per il parco dell’Ambrogiana, Pulica, rotatorie di Fibbiana e di via Maremmana, giardini Beaucaire, piazza Vittorio Veneto, piazza 8 marzo 1944, piazza don Morara e al Pozzo dei lavatoi.

 Commercio

Dal 1 gennaio 2017 al 30 settembre 2018 sono stati investiti quasi 200.000 euro per la rivitalizzazione del commercio con il progetto “Montelupo al centro” finalizzato a sostenere le nuove attività.

Per il 2019 è stato deciso che gli incentivi saranno finalizzati in prevalenza all’apertura di nuovi esercizi in centro storico (piazza della Libertà, corso Garibaldi, via XX Settembre), dove rimangono ancora alcuni fondi sfitti.

Eventi

Oltre agli incentivi per i nuovi esercizi il comune di Montelupo, sostiene la rivitalizzazione del centro cittadino promuovendo direttamente e indirettamente l’organizzazione di una serie di eventi culturali e promozionali che per il 2019 sfioreranno quota 50.

Villa Medicea

Il progetto di fattibilità che delinea il futuro del complesso dell’Ambrogiana è allo studio del gruppo di lavoro composto da Demanio, Regione Toscana, Sovrintendenza e coordinato dal Comune di Montelupo.   Nell’attesa che si profili la destinazione di questo luogo, l’amministrazione ha deciso di far vivere e valorizzare la Villa attraverso la rassegna “Primavera in Villa”, che potrà essere realizzata a seguito di una convenzione stipulata fra l’ente proprietario (agenzia del demanio) e il comune.

Cultura

Ceramica e non solo fra gli obiettivi del 2019. A Marzo 2019 sarà inaugurata l’esposizione “Di tutti i colori - 9 secoli di ceramica a Montelupo dalla fabbrica di Firenze all’industria al design”, che ripercorre l’evoluzione della ceramica di Montelupo focalizzando l’attenzione sul colore.  Proseguono i cantieri di arte contemporanea e le residenze artistiche, che nel tempo stanno regalando un nuovo slancio al settore.

Nel 2017 il MMAB ha ospitato 210 eventi fra quelli organizzati direttamente dall’ente e da altri soggetti, il 2018 si colloca in continuità con l’anno precedente. Per il 2019 l’intento è quello di consolidare il ruolo del MMAB come centro di riferimento culturale della città e nello stesso tempo di cominciare a ridisegnarne gli spazi e le funzioni.

Infine, sono da segnalare le incursioni musicali grazie alla collaborazione con il Maggio Musicale Fiorentino, con l’orchestra Regionale della Toscana e con l’associazione Empoli Jazz.

 Il commento del sindaco Paolo Masetti.  «Infrastrutture, scuole, luoghi per lo sport e per la cultura. I grandi interventi che vedranno impegnata l’amministrazione hanno un denominatore comune: la volontà di qualificare ulteriormente la città e creare spazi di socialità, occasioni di incontro e comunque luoghi belli da vedere e da vivere in cui i cittadini possano alimentare il senso di comunità.

Il piano triennale delle opere pubbliche, lo dice il nome stesso, può sembrare un documento freddo, fatto di elenchi e cifre, ma in realtà, fra tutti gli atti approvati da un comune, è quello che più di altri racconta la visione di un'amministrazione oltre alla storia di una città e della sua gente. Un piano che evoca in più parti la ceramica, e non poteva certo essere altrimenti, e che pone la persona al centro dell'attenzione.

Il giornalista americano Herb Caen, scriveva “Una città non si misura dalla sua lunghezza e larghezza, ma dall’ampiezza della sua visione e dall’altezza dei suoi sogni”, parole che rendono bene ciò che intendo»



Foto & video