COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

CeramicaRisorsa 1EventsScopri il programma della maifestazione

Stessa rabbia stessa primaveraIncontro con Paolo Pietrangeli e  concerto di Chiara Riondino. Scopri di più

Cèramica: qualche anticipazione sul programma

Per 3 giorni, nel mese di giugno, Montelupo sarà Cèramica. Un gioco di parole che rende l’idea della natura stessa dell’edizione 2018: un’identificazione fra il luogo di produzione e il prodotto; fra ciò che qui è materia quotidiana e ciò che sarà mostrato nei 3 giorni della manifestazione.

Un percorso che toccherà la cultura e le pratiche del design, delle arti decorative per arrivare anche a installazioni e performance.

La ceramica è in città; nelle botteghe, ma anche come risultato dei tanti cantieri d’arte che hanno portato a Montelupo importanti artisti e disgners.

L’edizione 2018 intende porre l’accento sulla vocazione contemporanea della ceramica, sui progetti culturali e artistici che sono realizzati nel corso dell’anno, sulla produzione delle aziende: ciò che verrà proposto è la rappresentazione di quanto di meglio abbiamo da offrire nel settore.

La ceramica nasce prima di tutto come elemento d’uso comune per poi divenire oggetto d’arte: una trasformazione che è strettamente collegata all’evoluzione sociale e culturale.

È così che come tema è stato individuato: “La ceramica del quotidiano”.

Più che un’esposizione di ciò che è già conosciuto e già visto si vuole mostrate le potenzialità che dal passato arrivano fino a oggi e che da oggi possono essere trasmesse al prossimo futuro.

I luoghi della città saranno fortemente connotati in base alle tematiche affrontate e alla tipologia di attività realizzata: la produzione di Montelupo, con un’attenzione particolare agli aspetti più originali e meno conosciuti; il design e l’alto artigianato ceramico; la ceramica d’artista, con installazioni, mostre en plein air e il e coinvolgono anche di nomi importanti dell’arte contemporanea e di giovani creativi under 30.

Novità del 2018 è l’ampliamento del percorso a viale Umberto I, direttrice che si apre vero la Villa Medicea dell’Ambrogiana e su cui si affaccia la storica sede della Ex Fabbrica Fanciullacci.

I luoghi e i temi della manifestazione

Piazza dell’Unione Europea: la produzione di Montelupo


Wunderkammer: la camera delle meraviglie della ceramica

Un percorso alla scoperta della produzione meno conosciuta di Montelupo Fiorentino con oggetti realizzati dalle aziende locali. Attenzione ai dettagli e alle forme. Il racconto di una storia, quella delle aziende della strada della ceramica, che parte dalla tradizione e si rinnova continuamente.

Fra tradizione e innovazione

I poli opposti si incontrano in piazza dell’Unione Europea. In due stand speculari troveremo i rappresentanti di una delle lavorazioni tradizionali per antonomasia, i terracottai dell’Unione Fornaci della Terracotta, e i due soggetti che portano avanti un lavoro di sperimentazione e innovazione sulla materia: il centro ceramico sperimentale e la scuola della ceramica.

Mondial tornianti

30 artigiani e provenienti da tutta Italia e anche dall’estero si sfideranno a colpi di argilla e di tornio in una competizione che è ormai un appuntamento tradizionale a Faenza e che viene esportata in alcune delle altre città della ceramica.
Una competizione che ha in sé un aspetto spettacolare e che catalizzerà l’attenzione del pubblico. L’iniziativa è organizzata con il supporto dell’AICC – Associazione Italiana Città della Ceramica.

Viale Umberto I e via Caverni

FORMAE

Mostra mercato e temporary shop di alto artigianato ceramico e design.
Una rassegna di artisti e artigiani che espongono in importanti gallerie d’arte e che saranno a Montelupo per presentare i propri lavori.

Centro storico

Piazza della Libertà

Scenografica installazione luminosa

 

Palazzo podestarile e botteghe

Il centro cittadino viene identificato come il luogo della sperimentazione, dell’incontro fra stili diversi, lo spazio degli artisti e delle botteghe.
Il filo conduttore del progetto curato da Matteo Zauli è “La ceramica del quotidiano: il vaso”.
Nel palazzo podestarile e in alcuni fondi sarà possibile ammirare opere di artisti del calibro di Bertozzi & Casoni, Lucio Fontana, AI WEI WEI, Fausto Melotti, Betty Woodman, Carlo Zauli.
Molte delle opere sono pezzi unici provenienti da collezioni private.

Altre botteghe del centro e le strade faranno, invece, da scenario per i lavori realizzati dagli studenti Under 30 che frequentano l’Accademia delle Belle Arti e che si sono candidati rispondendo ad una chiamata pubblica della Fondazione Museo Montelupo.

Cinema Risorti

Questo spazio che si configura come un’arena a cielo aperto ospiterà una mostra dedicata al cantiere d’arte contemporanea che vede coinvolte le aziende della Strada della Ceramica e guidato dall’artista Diego Perrone.
Sempre in questo luogo si terrà il Ceramic Performance Festival. Spettacoli a tema, incentrati sulla ceramica e che propongono un alternanza di musica, danza e teatro

 

Via XX Settembre
Esposizione dei lavori realizzati in occasione dell’edizione 2018 del Premio Baccio.

Piazza Salvo D’Acquisto

La Meridiana
a cura dell’associazione Arte della Ceramica

Un grande orologio realizzato con materiali di scarto della lavorazione ceramica e realmente funzionante

 

Incontri e approfondimenti

In questa edizione più che nelle precedenti, Cèramica diventa occasione di incontro e confronto su diversi temi connessi alla cultura, all’arte contemporanea e alla lavorazione della ceramica.

Convegno. I luoghi della cultura: quali prospettive

Presentazione del catalogo del progetto MATERIA MONTELUPO

Premio Baccio: premiazione vincitori

Premiazioni del contest Under 30 dedicato

Convegno del gruppo europeo degli editori della ceramica

Ovviamente sono previste anche attività e laboratori per bambini, spettacoli itineranti, installazioni e giochi di luce.

Per quanto riguarda le soste gastronomiche è stato previsto di disseminarle come sempre lungo tutto il percorso, ma di concentrarne alcune in piazza VIII Marzo.

Per quanto riguarda l’organizzazione quest’anno l’amministrazione comunale ha deciso di far curare la direzione scientifica dell’evento alla Fondazione Museo Montelupo, che poi si è avvalsa di alcuni professionisti per la curatela degli spazi tematici.

È stato poi scelto di pubblicare avvisi pubblici e chiamate per

-        Selezionare i partecipanti alla mostra mercato FORMAE

-        Individuare i soggetti che si occuperanno delle attività per bambini

-        Scegliere chi si occuperà degli allestimenti del centro storico

-        Valutare gli artisti under 30 che esporranno nel corso della manifestazione e prenderanno parte al concorso Cèramica 2018 under 30.

Per essere aggiornati sul programma vi invitiamo a seguire i seguenti canali

www.festaceramica.it
http://www.stradaceramica.it/
www.facebook.com/CeramicaMontelupo

Instagram: montelupo_ceramic