COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

deportatiScopri tutte le iniziative

banne sito declinazioni femminili 14 marzo | DONNE GUERRIERE. Spettacolo con Ginevra di Marco e Gaia Nanni

Incontro fra il sindaco e i gestori dei locali presenti in città

Si tratta del primo di una serie di confronti interlocutori per cambiare politiche commerciali non etiche e che incentivano l’uso di alcol nei giovani e giovanissimi

Gestori dei locali coinvolti in prima persona negli interventi finalizzati ad arginare il consumo di alcol in giovani e giovanissimi. Alcune politiche commerciali portare avanti dai locali della zona e non solo possono contribuire ad incrementare l’uso e l’abuso  di alcol nei giovani e giovanissimi.

L’amministrazione comunale di Montelupo ieri ha emanato un’ordinanza nella quale vieta il consumo di alcol in aree pubbliche dalle 21,00 alle 6.00 e la somministrazione di bevande in bicchieri e bottiglie di vetro.

Oggi ha promosso un incontro con i gestori dei principali locali presenti a Montelupo finalizzato a condividere nuove politiche commerciali, meno aggressive e scelte che tutelino maggiormente i giovani dall’abuso di alcol.

Si è trattato di un primo momento interlocutorio, l’avvio di un percorso che vedrà gli stessi soggetti confrontarsi anche in futuro su questo argomento.

«Prima di emanare un’ordinanza restrittiva ho preferito incontrare chi nei locali ci lavora e di cercare la loro collaborazione nell’interesse di tutti, della collettività e soprattutto dei ragazzi. Sono consapevole che ci sono in ballo interessi anche molto contrastanti, ma sono altrettanto convinto che il profitto non possa essere l’unico metro di giudizio.

Quindi abbiamo avviato un dialogo che dovrà portare nel medio periodo un profondo cambiamento. Oltre ai divieti è necessario poi pensare a interventi positivi rivolti ai ragazzi.
L’incontro è stato costruttivo e i gestori hanno risposto in maniera positiva all’appello dell’amministrazione», afferma il sindaco Paolo Masetti.

Il comune ha avviato una serie di contatti interlocutori per capire se è possibile avviare progetti sul territorio volti alla prevenzione e alla riduzione del danno.



Foto & video