COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Cambiano alcune deleghe nella giunta Masetti.

Categoria: Notizie
Creato Mercoledì, 20 Gennaio 2016 11:08
Ultima modifica il Mercoledì, 20 Gennaio 2016 11:08

La competenza per l’ambiente passa da Cinzia Cester a Lorenzo Nesi e quella per la valorizzazione della memoria da Marinella Chiti a Simone Londi. Cinzia Cester diventa membro del cda della Fondazione Museo Montelupo

Ad un anno e mezzo dall’insediamento della giunta, il sindaco Masetti pensa a una ulteriore redistribuzione delle deleghe, in conseguenza di valutazioni di carattere organizzativo.

Due in particolare i cambiamenti previsti: il passaggio della delega alla “valorizzazione della memoria” da Marinella Chiti a Simone Londi e il passaggio di competenze in merito all’ambiente da Cinzia Cester a Lorenzo Nesi.

Cinzia Cester, inoltre, entra a far parte del consiglio di amministrazione della Fondazione Museo Montelupo, subentrando ad Alda Aretini.

«La giunta ha una modalità di lavoro collegiale, che privilegia le interazioni fra i diversi assessorati; tuttavia nel tempo abbiamo potuto constatare che in alcuni casi migliorano gli aspetti organizzativi se deleghe affini vengono gestite dalla stessa persona. – così il sindaco Masetti spiega il senso del cambiamento operato - È nostro desiderio coinvolgere sempre di più le scuole e i giovani nelle attività di valorizzazione della memoria; per questa ragione tale delega si va ad aggiungere  a quelle alla scuola e alle politiche giovanili, già attribuite a Simone Londi.
Così come la delega all’ambiente ha forti connessioni sia con i lavori pubblici, sia con gli aspetti gestionali e di bilancio, tematiche entrambe seguite dall’assessore Nesi.
Parimenti Cinzia Cester potrà concentrare tutta la sua attenzione sul commercio e sul turismo, anche grazie al suo ingresso nel consiglio di amministrazione della Fondazione. Settori questi che hanno necessità di essere seguiti in maniera puntuale e con la massima attenzione».

Alla luce delle modifiche introdotte la giunta sarà articolata come segue

     Rimangono di competenza del sindaco le deleghe a: urbanistica, cultura,  polizia municipale e protezione civile