Una piazza intitolata a Nilde Iotti e Tina Anselmi

27 Febbraio 2024

La valorizzazione di figure femminili storiche e importanti per il nostro paese rientra nelle attività promosse dall’assessorato alle Pari Opportunità.

Attività che da anni si concretizza anche nella rassegna Declinazioni Femminili

La nuova grande piazza che si trova nell’area ex Artinvetro, adiacente a via Sant’Anna sarà dedicata a due figure femminili fondamentali per la storia italiana: Nilde Iotti e Tina Anselmi.

Nilde Iotti (1920-1999) politica e partigiana italiana, fu la prima donna nella storia dell’Italia repubblicana a ricoprire la terza carica dello Stato, la presidenza della Camera dei deputati, incarico che detenne dal 1979 al 1992, diventando la presidente della Camera rimasta in carica più a lungo in assoluto nella storia della Repubblica Italiana, per ben 12 anni e 307 giorni.

Tina Anselmi (1927-2016), anche lei politica e partigiana italiana, è stata la prima donna ministro della Repubblica Italiana. Ha ricoperto la carica di Ministro del lavoro e della previdenza sociale dal 1976 al 1978 nel governo Andreotti III.

Nilde Iotti e Tina Anselmi hanno vissuto la loro scelta di vita politica con lo stesso impegno, la stessa passione, la stessa onestà e dignità. Le accomuna l’esperienza dell’antifascismo, la partecipazione alla Resistenza, la laurea in lettere conseguita alla Cattolica di Milano, l’insegnamento e la vita parlamentare.

«Da tempo avevamo in programma di dedicare una piazza a due figure femminili di rilievo che hanno rivestito un ruolo cruciale per la nostra storia: antifascismo, emancipazione, lotta per i diritti. Nilde Iotti e Tina Anselmi sono il simbolo di tutto ciò e credo che in un momento come quello che stiamo attraversando sia necessari anche i simboli, le figure forti a cui guardare e da cui trarre ispirazione. Anche per ricordarsi che i diritti che abbiamo sono stati conquistati a fatica e con in alcuni casi con il sangue. La toponomastica potrebbe sembrare un aspetto marginale, ma in realtà è un modo per perpetuare la memoria delle persone nel tempo e ci dà anche un’indicazione su quali siano i valori in cui crediamo e che con la nostra azione politica vogliamo portare avanti.

Per questo la delibera arriva alla vigilia del mese di marzo. Un mese significativo per le donne, per le pari opportunità. Un mese non di festeggiamenti vuoti, ma di riflessione. Che noi vogliamo valorizzare con il programma di incontri della rassegna DECLINAZIONI FEMMINILI», afferma l’assessora alle Pari Opportunità, Stefania Fontanelli.

Declinazioni Femminili è la rassegna che ormai da alcuni anni viene promossa dall’amministrazione comunale di Montelupo e che vuole puntare i riflettori su temi connessi alle questioni di genere, in modo trasversale.

Tre gli incontri previsti: 5 marzo, 19 marzo e 16 aprile.

L’incontro che ha come titolo “IL CONSULTORIO GIOVANI DELL’ASL TOSCANA CENTRO” sarà tenuto dalla dottoressa Valeria Dubini, direttrice Area Territoriale Consultoriale Asl centro, e l’ostetrica Elisa Niccolini e si terrà presso l’auditorium della scuola Baccio da Montelupo in via Caverni 36.

Il Consultorio Giovani è il “luogo centrale” per le tematiche degli adolescenti e dei giovani:

il corpo che cambia, la sessualità, la relazione con la famiglia, l’amicizia, l’innamoramento, divertimenti e rischi, le scelte consapevoli, la contraccezione, la prevenzione). Al suo interno operano figure professionali qualificate ad accogliere, ascoltare, comprendere e rispondere ai bisogni dei ragazzi offrendo consulenze, prestazioni sanitarie ed accompagnamento nei percorsi di salute specifici.

L’incontro ha l’obiettivo di presentare il servizio e la sua centralità per la crescita dei ragazzi e delle ragazze.

L’incontro del 19 marzo si terrà alle 17.30 al MMAB e prevede un dialogo fra la scrittrice Alessia Dulbecco e il giornalista Saverio Tommasi.

Sarà l’occasione per presentare il libro “Si è sempre fatto così”, in cui Alessia Dulbecco riflette sulla pedagogia di genere a partire dalla Pubblicazione “Dalla Parte delle bambini” che Elena Belotti pubblicò nel lontano 1973.

Infine, l’incontro del 16 aprile avrà un taglio divulgativo medico scientifico e si soffermerà su una patologia che affligge molte donne e di cui ancora si parla troppo poco.

ENDOMETRIOSI: RICONOSCERLA PER AFFRONTARLA è il titolo dell’appuntamento che si terrà al MMAB a patire dalle 17.30. Ne parlano la dott.ssa Valeria Dubini, ginecologa e direttrice Area Territoriale Consultoriale Asl centro, e Serena Pesci, vicepresidente dell’associazione Endo-Care: insieme per prenderci cura della salute delle donne A.p.s..