Area Lux Living: un avviso pubblico per la gestione di uno spazio polifunzionale di proprietà comunale

12 Maggio 2023

L’obiettivo è trovare potenziali soggetti interessati alla valorizzazione di questo luogo attraverso attività sociali, ricreative, educative e culturali

Nel mese di dicembre 2022 è stato ufficialmente inaugurato il complesso LUX LIVING, gli appartenenti sono stati assegnati e la popolazione della frazione è aumentata di 57 nuclei familiari, per un totale di 151 nuovi abitanti e si prevede un ulteriore incremento nei prossimi mesi.

L’intervento ha in poco tempo ridisegnato la conformazione e l’identità della frazione grazie a una collaborazione pubblico /privato.

Nel 2021 il comune ha sottoscritto con la società Investire SGR una convenzione per la realizzazione di appartamenti al fine di incrementare il numero di alloggi sul territorio e ridurre il disagio abitativo.

Nell’ambito di tale convenzione era previsto che la parte storica del complesso, l’edificio che si trova in angolo tra via del Corso e via della Torre, tornasse di proprietà pubblica.

L’immobile è diviso in tre unità: due appartamenti al piano superiore che, attraverso un protocollo di intesa fra comune e SDS, saranno destinati al progetto regionale “Dopo di noi” e un grande ambiente con le potenzialità di divenire spazio polifunzionale e accogliere una molteplicità di attività e servizi al piano terra.

Nelle scorse settimane un’associazione del territorio ha presentato all’Amministrazione un progetto per la valorizzazione di tale spazio.

A seguito di ciò la Giunta con uno specifico atto ha stabilito quale dovrà essere la funzione di questo ambiente. Lo spazio polifunzionale di proprietà comunale dovrà quindi accogliere attività di tipo sociale, ricreativo, educativo e culturale.

A tal fine l’amministrazione ha quindi scelto di avviare un’indagine conoscitiva finalizzata a sondare l’eventuale interesse di altri potenziali soggetti intenzionati alla valorizzazione dello spazio, in modo da poter confrontare una pluralità di idee progettuali e selezionare quella maggiormente rispondente all’interesse pubblico, in un’ottica di massima trasparenza dell’azione amministrativa.

Sul sito del comune è disponibile l’avviso ed è possibile candidarsi entro le ore 12.00 di sabato 27 maggio.

Possono presentare domanda esclusivamente soggetti senza scopo di lucro: associazioni, enti e organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, enti filantropici, reti associative, società di mutuo soccorso, in generale le associazioni, le fondazioni e gli altri enti di carattere privato diversi dalle società, regolarmente costituite già alla data pubblicazione del presente avviso e che dimostrino documentatamente l’attività svolta.

Il piano di attività dovrà:

  • garantire la più ampia fruibilità possibile dello spazio;
  • assicurare l’inclusione di soggetti svantaggiati;
  • prevedere servizi continuativi anche gratuiti rivolti agli abitanti del nuovo complesso, alla frazione de La Torre, alla cittadinanza in genere e alle associazioni di volontariato del territorio;
  • prevedere la collaborazione di altri soggetti attivi nel comune e in particolare nella frazione de La Torre.

     

Il Comune metterà esclusivamente a disposizione i locali e non sono previsti in alcun modo ulteriori contributi di carattere economico.

«L’operazione di Lux Living è sicuramente una buona pratica: si è intervenuti per creare un luogo che fosse già nativamente orientato alle relazioni. Servizi comuni, una gestione coordinata, un’attenzione agli spazi condivisi mirano a rafforzare il senso di comunità.

Nel contempo una frazione di fatto ha cambiato volto: dove era una fabbrica prima, una ferita urbanistica poi si è creato spazio per l’abitare.

In questa prospettiva lo spazio polifunzionale di proprietà comunale può essere un ulteriore elemento di valore.

Per questa ragione è nostra intenzione promuovere il benessere dei nostri cittadini, assicurando anche nelle frazioni servizi dedicati alla persona, servizi informativi, attività educative e ludiche, ma anche attività di carattere culturale ed artistico e vogliamo farlo con una progettazione specifica e coinvolgendo potenziali soggetti interessati a collaborare con noi in tal senso», afferma il sindaco Paolo Masetti.

CONSULTA LA SCHEDA INFORMATIVA