COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Politiche ambientali

Informazioni ambientali

 L’Amministrazione Comunale di Montelupo Fiorentino si è dotata di uno strumento quadro di politiche ambientali “PIANO DI AZIONE COMUNALE (PAC)” redatto nel 2007 con aggiornamenti 2008, 2009 e 2010. Sebbene dal 2011 l’Amministrazione non sia più obbligata alla redazione di aggiornamenti del Piano di Azione Comunale questa ha continuato ad aggiornare detto Piano che continua, anche attualmente, ad attuarsi con specifiche cronologie degli interventi.

Il Piano di Azione Comunale effettua anche valutazioni sullo stato dell’ambiente, sui fattori inquinanti, sulle misure incidenti sull’ambiente oltre ad individuare, tramite una specifica strutturazione, i temi affrontati, gli obiettivi e le singole azioni.

Nelle sezioni che seguono vengono individuati i capitoli del PAC di riferimento ai singoli argomenti.

               Piano di  Azione Comunale

 

Dall'anno 2010 il Comune di Montelupo Fiorentino ha aderito al Patto dei Sindaci (Covenant of Majors Office) con Deliberazione di Consiglio Comunale n° 30 del 29/09/2010. Il Patto dei Sindaci è la principale iniziativa europea che coinvolge le autorità locali e regionali per aumentare l’efficienza energetica e favorire l’utilizzo di fonti rinnovabili nei propri territori.

Il PAES,Piano d'azione per l'energia sostenibile, costituisce il documento di pianificazione e programmazione delle politiche per la riduzione delle emissioni di gas serra che mostra come i Comuni che hanno aderito al Patto dei Sindaci raggiungeranno il proprio obiettivo di riduzione di emissioni inquinanti in atmosfera (CO2) entro il 2020.


Lo strumento concreto con il quale l'Amministrazione comunale persegue questo obiettivo è il Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES) approvato formalmente dal Consiglio Comunale con delibera n° 49 in data 27 giugno 2017.

Il PAES comprende un Inventario di Base delle Emissioni (IBE), il documento che permette di identificare le principali fonti antropiche (generate da attività umane) di emissioni di CO2 e quindi di assegnare l'opportuna priorità alle relative misure di riduzione. L'anno di riferimento per il Comune di Montelupo è il 2009; da quell'anno vengono contabilizzate tutte le Azioni che diminuiscono le emissioni di CO2 per il raggiungimento del -20% nel 2020.

Una volta che si conosce quanto e dove si consuma, attraverso l’IBE, è più facile trovare la soluzione. Ad esempio, se si consuma molta elettricità, prima dobbiamo trovare le soluzioni per ridurne il consumo, poi bisognerà fare attenzione a produrla con sistemi puliti, cioè che non generano emissioni.                         

                Piano di Azione per l’Energia Sostenibile

Costituisce riferimento per le politiche ambientali legate al rapporto tra ambiente, salute e trasformazioni del territorio il “Regolamento di Edilizia Bio-eco sostenibile (RES)” elaborato da un gruppo interdisciplinare di funzionari comunali, ARPAT e AUSL 11 di Empoli in vigore dall’aprile 2009. Rispetto alla prima edizione è stata già prefigurata una seconda edizione redatta nel gennaio 2013.

              Regolamento per l'edilizia Sostenibile

Per riferimenti generali e dati a crattere sovra comunale, ivi compresa una specifica indicazione normativa, si rimanda al sito dell'ARPAT

In particolare, si riportano di seguito le seguenti sezioni:

 

 

 

 



Foto & video