COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Pianificazione e governo del territorio

Pianificazione e governo del territorio

La strumentazione urbanistica comunale prefigura quale strumento di pianificazione territoriale il Piano Strutturale e come atto di governo il Regolamento Urbanistico. Rispetto all’originario Regolamento Urbanistico (anno 1998) sono state effettuate varianti a carattere generale (anno 2001 e 2006) e varianti specifiche, in particolare per l'introduzione di vincoli preordinati all'esproprio.

Di seguito sono dettagliati gli atti di pianificazione collegati ad un link nel quale sono specificati gli atti di riferimento (delibere di adozione e di approvazione) e gli allegati tecnici.

Piano strutturale approvato con D.P.G.R. n° 104 del 26/03/1998.

Il Piano Strutturale è lo strumento con cui l’Amministrazione Comunale pianifica il proprio territorio. Non ha capacità operativa immediata e necessita, a questi fini, di uno specifico atto per il governo del territorio (Regolamento Urbanistico). Ha validità a tempo indeterminato ma può essere sottoposto a variante in presenza di modifiche sostanziali del quadro conoscitivo dei contenuti statuari e strategici.

Regolamento Urbanistico e le sue varianti generali

Il Regolamento Urbanistico attua il Piano Strutturale. Rispetto al primo Regolamento, nel 2001 è stata approvata una variante generale e nel 2006 una variante normativa.

  Primo Regolamento urbanistico approvato con deliberazione C.C. n° 60 del 29/12/1998

Variante generale al Regolamento Urbanistico approvata con deliberazione C.C. n° 48 del 25/09/2001

Variante Normativa 2006, approvata con deliberazione C.C. n° 50 del 20/12/2006

Regolamento Urbanistico varianti di specifici ambiti territoriali

Sono state effettuate specifiche varianti riferite prevalentemente a preordinare il vincolo espropriativo relativo alla realizzazione di opere pubbliche:

Variante per localizzazione piste ciclabili

Variante urbanistica percorso pedociclabile stazione Camaioni

Variante intersezioni stradali SS67

Variante Cassa di espansione Fibbiana

Variante Urbanistica Le Pratella

Variante semplificata comparto Colorobbia-VAS

Indagini geologico-tecniche

Nel 2008 sono stati effettuati adeguamenti alle indagini geologiche di supporto al Piano Strutturale ed al Regolamento Urbanistico in riferimento all'entrata in vigore di specifici disposti legislativi.

Regolamento edilizio

Nell'anno 2000 sono state effettuate modifiche sostanziali all'originario Regolamento Edilizio degli anni '80. In riferimento al recente dispositivo regionale (novembre 2013) riferito all'unificazione dei parametri urbanistico-edilizi sono in corso le verifiche per gli specifici adeguamenti.

Regolamento centro storico

 Nell'anno 1997, ai sensi della L.R. 59/80, è stato approvato dal Comune uno specifico Regolamento inerente il centro storico di Montelupo Fiorentino.

Regolamento edilizia bio-eco sostenibile

Nell'anno 2009 il Comune di Montelupo Fiorentino ha approvato un Regolamento di edilizia bio-eco sostenibile (RES) redatto da un gruppo di lavoro di tecnici dei 15 dell'ambito territoriale dell'AUSL 11,  funzionari AUSL 11 e funzionari ARPAT. Nel gennaio 2013 è stata redatta la seconda edizione di detto Regolamento che ha tenuto conto di quanto emerso nella sperimentazione della precedente edizione.



Foto & video