COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Giornata contro la violenza sulle donne: 3 appuntamenti in programma a Montelupo

I dati ISTAT diffusi nell’agosto di questo anno ci dicono che quasi 7 milioni di donne italiane dai 16 ai 70 anni hanno subito almeno una volta nella vita una forma di violenza (20,2% violenza fisica, 21% violenza sessuale con casi nel 5,4% di violenze sessuali gravi, come stupro e tentato stupro).

Numeri sconvolgenti se si considera che a praticare le violenze siano stati partner o ex partner: nel dettaglio, su una cifra di 3 milioni di donne, la violenza è avvenuta nel 5,2% dei casi dall’attuale partner e nel 18,9% dei casi da un ex partner.

7 milioni. Una cifra che ha il dovere di farci riflettere. Il 25 novembre è una data simbolo, un momento scelto per soffermarsi (semmai ce ne fosse bisogno) sul tema della violenza sulle donne e su quanto quotidianamente può essere fatto. Tutti siamo coinvolti: istituzioni, associazioni e società civile.

Il comune di Montelupo, in questa giornata, ha scelto di proporre in collaborazione con il cinema Mignon un film che introduce una riflessione particolare sulla violenza.

Mercoledì 27 novembre alle ore 21.30, presso il il Cinema Teatro Mignon, è prevista la proiezione del film “Il corpo della sposa” di Michela Occhipinti.
Film che pone l’attenzione su come il corpo delle donne venga piegato all’ubbidienza dei canoni maschili.

La pellicola racconta la storia di Verida , ragazza mauritana al tutto moderna, dipendente di un salone di bellezza ed assidua frequentatrice di social media: viene costretta a mangiare a dismisura per divenire grassa dopo che i genitori hanno siglato un accordo matrimoniale con un uomo che lei non conosce. Una volta distrutta l'immagine che la ragazza ha di sé, ed una volta divenuta l'emblema di una estetica locale che la vuole sostanzialmente obesa, la giovane può essere ritenuta dalla società che la circonda un buon affare.

Anche le associazioni del territorio hanno promosso alcune iniziative che propongono una riflessione attinente alla giornata.

Il 25 novembre alle ore 17.30 presso il MMAB l’associazione Auser e la compagnia teatrale di PuntoInBianco, propongono una riflessione sul tema della violenza sulle donne attraverso due interventi artistici:

Rosa Luxemburg - Il coraggio della libertà” eAlda Merini - Mite e inquieta”.

Testi scritti e interpretati da Franco Masoni Benedetti, con la partecipazione degli attori Lucia Natali e Franco Corsoni. Inoltre ci sarà un balletto di danza classica dal titolo «Ritratti di donne» a cura della scuola di danza Zephyr di Sovigliana - Vinci.


Alle ore 21.30 il Circolo il Progresso (via Rovai) organizza una serata di confronto sulla tragedia delle donne curde dal titolo “L’indifferenza”.
Ospiti della serata: Laura Rimi, Alessio Mantellassi, Erdal Karabey e Susanna Petrignani.

Per l’assessore alla Pari Opportunità, Stefania Fontanelli «È positivo che le associazioni del territorio si mobilitino per promuovere iniziative in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, cercando anche chiavi di lettura varie e in grado di attirare l’interesse di un pubblico differenziato.

È quanto mai essenziale che questo tema venga affrontato e che lentamente si formi una maggiore consapevolezza nelle cittadine e nei cittadini.

L’amministrazione comunale ha scelto di trattare il tema della violenza attraverso una pellicola che pone l’accento ed estremizza il ruolo della cultura nel “legittimare” fenomeni più o meno manifesti.

Siamo però consapevoli di quanto sia necessario agire concretamente giorno dopo giorno e non con iniziative sporadiche.

Ecco perché stiamo progettando un ciclo di incontri pensato per tutte le età dalle bambine fine alle signore più adulte che attraverso incontri seminariali, laboratori, spettacoli, incontri con le autrici possa sia offrire spunti di riflessione, sia fornire veri e propri strumenti. Il primo di questi appuntamenti si terrà il 16 gennaio e a breve diffonderemo il programma completo».



Foto & video