COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

#Ambrogiana2017. La città entra in villa

Il 9 settembre tutti i cittadini sono invitati partecipare al flash mob organizzato in occasione dall'apertura delle porte del complesso mediceo.

 

ISCRIVITI

 

Un grande evento collettivo per riappropriarsi della Villa Medicea dell’Ambrogiana.

A fine giugno il complesso è passato di competenza dal Ministero di Grazia e Giustizia al Demanio dello stato; un passaggio che segna la fine di un’epoca, quella che ha visto una delle più belle ville medicee del territorio destinata a manicomio prima e a ospedale psichiatrico giudiziario, successivamente.

Si aprono ora gli interrogativi sul futuro della struttura. Già da alcuni mesi è operativo un tavolo di lavoro di cui fanno parte rappresentanti della Direzione Regionale Umbria e Toscana dell’Agenzia del Demanio, della Regione Toscana, della Sovrintendenza
e del Comune. Da febbraio 2017 il gruppo ha lavorato per arrivare alla stesura di un bando per la realizzazione dello studio di fattibilità, per cui l’agenzia del Demanio ha stanziato 75.000 euro.

 

Il bando sarà pubblicato e presentato il prossimo 9 settembre.

 

In quella data sono, infatti, previsti due momenti importanti.

La mattina si terrà un Consiglio Comunale aperto alla presenza del ministro Luca Lotti e del direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi.

L’ideale “abbraccio” della villa si tiene in concomitanza con la manifestazione #Movesocial che il Cesvot regionale ha scelto di organizzare proprio nel Parco dell’Ambrogiana; ciò permetterà anche di avere un vasto coinvolgimento dei cittadini, anche perché per circondare l’intero complesso dell’Ambrogiana sono necessarie circa 1500 persone.

Da oggi inizia quindi una chiamata ufficiale per tutti i cittadini.

Coloro che desiderano avere maggiori informazioni possono contattare i seguenti recapiti:

-        Segreteria del sindaco, 0571/917547, sindaco@comune.montelupo-fiorentino.fi.it

-        Ufficio Cultura, 0571/917552, cultura@comune.montelupo-fiorentino.fi.it

-        Ufficio Stampa, 0571/917524, ufficiostampa@comune.montelupo-fiorentino.fi.it

Il commento del sindaco Paolo Masetti

«Il 9 settembre sarà per Montelupo un giorno speciale. In primo luogo perché con la presentazione del bando da parte dell’Agenzia del Demanio, a cui lavoriamo da alcuni mesi, possiamo iniziare a tratteggiare il futuro del complesso. Un lavoro che è stato portato avanti da un tavolo di lavoro di cui fanno parte oltre al comune, il Demanio, la Regione Toscana e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio. Desidero ringraziare tutti coloro che fino a oggi si sono impegnati e in particolare l'Agenzia del Demanio che ci ha permesso di organizzare l'evento del 9 settembre.

Voglio ringraziare anche il Cesvot Regionale e gli organizzatori della manifestazione #Movesocial (evento che si tiene nel Parco dell'Ambrogiana il 9 e 10 settembre) , per il sostegno che stanno dando all'iniziativa.

Per quanto riguarda il futuro del complesso, il mio desiderio è sicuramente quello di conservare parte del complesso a funzione pubblica e l’altra ad un mix di funzioni.

L’evento del pomeriggio ha un valore altamente simbolico: la città entra dopo più di un secolo dentro la struttura, varca quel muro che aveva tenuto separato una delle più belle e particolari Ville Medicee da Montelupo. Potremo visitare una porzione ridotta dell’intero complesso, ma sarà un momento emozionante. Quindi il mio invito a tutti è: Partecipate!»