COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Dal 16 al 19 ottobre Montelupo diventa la capitale del cinema internazionale indipendente

23 film da tutto il mondo saranno proiettati al Cinema Mignon d'Essai a Montelupo Fiorentino dal 16 al 19 ottobre.

Si scrive Montelupo Fiorentino International Independent Film Festival, si legge MIIFF. Dal 16 al 19 ottobre 2015 presso il Cinema Mignon d'Essai a Montelupo Fiorentino arriva una fantastica 4 giorni di Cinema internazionale: 23 opere di altissima qualità fra corti, documentari e lungometraggi provenienti da tutto il mondo. La conferenza stampa di presentazione si terrà lunedì 12 ottobre presso il Country Hotel Borgo Sant'Ippolito in via Chiantigiana 268 (Ginestra Fiorentina) alle ore 11:30.

La rassegna inaugura venerdì 16 con una selezione dedicata alla sensibilizzazione nei confronti della disabilità, contro qualsiasi tipo di barriera architettonica, fisica e culturale. Dalle ore 21:00 saranno proiettati il breve documentario portoghese “Bola ca, bola là” e il lungometraggio italiano “Noi siamo Francesco” con Elena Sofia Ricci. Ospiti della serata saranno Iacopo Melio, ideatore della campagna #vorreiprendereiltreno e protagonista del video “Canto anch’io”, e il giornalista Saverio Tommasi, membri della giuria del Festival.

La rassegna cinematografica riprenderà sabato 17 ottobre a partire dalle 17:00, con nomi prestigiosi del Cinema internazionale come Denis Lavant, noto al grande pubblico grazie al capolavoro “Holy Motors” e protagonista a Montelupo nel corto “In God we trust”. Sabato pomeriggio lo spettatore verrà catapultato in un viaggio intorno al mondo, dai villaggi del Burkina Faso mostrati in “Waiting for the (t)rain”, Miglior Documentario del Festival, fino alle terre martoriate della Siria in “Prigionieri 2014, fuga dall’Isis”, opera italiana che tenta di far luce sulla minaccia terroristica dello Stato Islamico.

Presente anche Salvatore Esposito, l’indimenticabile Genny Savastano della serie tv “Gomorra”, che al festival vestirà i panni di un lottatore nelle gabbie nel corto “The BookMakers”. La serata di sabato continua con l’anteprima internazionale del film-documentario “Angel of Nanjing”, l’incredibile storia vera di uomo che, da anni, pattuglia volontariamente il ponte più lungo di tutta la Cina salvando le persone dal suicidio.

Domenica 18 ottobre sarà un pomeriggio dedicato a grandi e piccini, con opere di animazione e cortometraggi adatti ad un pubblico che si affaccia per la prima volta al magico mondo del Cinema. In calendario anche “Gravitation”, raffinato cortometraggio in bianco e nero, un’opera visuale che, attraverso i movimenti della splendida Diana Vishneva, prima ballerina del Mariinsky Ballet di San Pietroburgo e dell'American Ballet Theatre, racconta le infinite metafore del tempo e dello spazio.
Nella serata di domenica arriva sul grande schermo del Cinema Mignon il volto di Alessandro Roja, il sanguinario Dandy della serie tv “Romanzo Criminale”, qui protagonista del corto ad alta tensione “Bloodhound”.

La rassegna si conclude lunedì sera con “The Fantastic Love of Beeboy & Flowergirl”, in anteprima per assoluta per l’Italia, un’opera che nella sua lieve ironia e nel magistrale uso dei colori ricorda il miglior Wes Anderson, premiata a Montelupo come Miglior Cortometraggio, e lo sconvolgente “Cornea”, dramma psicologico sulla disperazione dell’amore, insignito del premio come Miglior Lungometraggio e Miglior Attore protagonista. Ospite della serata sarà il popolare e dissacrante critico cinematografico Federico Frusciante, che avrà il piacere di vedere insieme al pubblico un’altra opera in anteprima: il cortometraggio “Night of the Slasher”, un omaggio in piena regola al genere horror che tanto sarebbe piaciuto al compianto Wes Craven.

Profondamente radicato sul territorio, il Festival premierà le migliori opere in concorso con il Lupo rampante, inconfondibile simbolo della città della ceramica, realizzato dalle sapienti mani dell’artigiano montelupino Stefano Bartoloni.

Il #MIIFF15 è patrocinato dalla Regione Toscana, dal Comune di Montelupo Fiorentino e dalla Toscana Film Commission. Grazie alla collaborazione col Centro Didattico Terra Incognita, nei locali del Tesla Science Bar si terranno una serie di eventi correlati al Festival. Venerdì sera si esibirà dal vivo il giovane musicista Andrea Maestrelli, candidato al Premio Tenco nella sezione “Opera Prima” per il suo album "È arrivato Remo". Dopo le proiezioni pomeridiane chi si presenterà al Tesla munito di biglietto della rassegna avrà diritto ad uno sconto sull’apericena.

Con un biglietto a soli 5 euro lo spettatore potrà assistere a tutte le proiezioni pomeridiane oppure a quelle serali, giornaliere. Entro il 16 ottobre si potrà acquistare un abbonamento a 20 euro sul portale Bazinga Ticket, che consentirà l’accesso a tutti i film presenti nella rassegna. In alternativa sarà possibile comprare l’abbonamento direttamente in biglietteria al Cinema Mignon d’essai. I primi 50 abbonati si aggiudicheranno l’esclusiva maglietta del Festival. Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito web MontelupoFilmFest.com (mail: info@montelupofilmfest.com).

Montelupo Fiorentino Film Festival
16-17-18-19 ottobre 2015
Cinema Mignon d'Essai
via Baccio da Montelupo, 33

Info e contatti
www.montelupofilmfest.com
info@montelupofilmfest.com


Montelupo Fiorentino International Independent Film Festival
Lorenzo Ciani, direttore Generale
Daniele Pertici, direzione artistica

MontelupoFilmFest.com
facebook.com/MontelupoFilmFest
twitter.com/MIIFF15
instagram.com/montelupofilmfest



Foto & video