COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

In poche ore oltre 25 segnalazioni di danni sul territorio di Montelupo

Nel pomeriggio di giovedì via Malmantile e via San Vito sono state riaperte al traffico.

 Alberi divelti (per lo più cipressi) e qualche punto luce caduto: questi in estrema sintesi i danni causati dal forte vento sul territorio di Montelupo Fiorentino.

Da questa mattina, in poche ore sono arrivate al comune oltre 25 segnalazioni. Gli operai comunali assieme alle associazioni del territorio stanno seguendo una tabella di marcia serrata per sanare tutte le situazioni di maggiore pericolo.

In particolare si segnala la caduta di un albero sulla carreggiata in via di Malmantile, la strada è stata chiusa e in questo caso è stata allertata l’Unione dei comuni.

Un albero è caduto anche sua di una vettura di un cittadino, la pianta è stata rimossa dall’associazione “La Racchetta”.

«Abbiamo creato un sistema grazie al quale le segnalazioni vengono inserite in un data base e inviate alle squadre che sono sul territorio. Cerchiamo di intervenire in tempi rapidi, soprattutto in quelle situazioni ad alto rischio.

Fatta eccezione per la calamità dello scorso 19 settembre che è stata intensa, ma di breve durata, erano anni che il territorio non era interessato da raffiche di vento così forti. Le piante meno radicate a terra, in particolare i cipressi non hanno retto.

L’invito a tutti i cittadini è di evitare le situazioni di rischio.

Alcuni brevi suggerimenti: in terrazze e su finestre spostare o mettere in sicurezza oggetti sensibili agli effetti del vento. Fare attenzione in città a possibili cadute di oggetti dall’alto (tegole, cornicioni, vasi). Evitare le aree boschive o non sostare in vicinanza di alberi soprattutto se si grandi dimensioni. Prestate particolare cautela mentre siete alla guida, soprattutto se di veicoli telonati e di grandi dimensioni», afferma il sindaco Paolo Masetti.

In base a quanto comunicato, l’emergenza dovrebbe rientrare nel primo pomeriggio: è attesa una diminuzione dell’intensità del vento.



Foto & video