COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Sabato 20 settembre inaugurazione della nuova sede dell’associazione La Racchetta

Al taglio del nastro presente anche il prefetto Franco Gabrielli, capo del Dipartimento della Protezione civile.

Ecoefficiente, in legno e integrata nel bosco circostante: la nuova sede de “La Racchetta” sarà inaugurata sabato 20 settembre.
L’associazione sempre sensibile ai temi ambientali ha prestato una particolare attenzione nella realizzazione della sua base nei boschi di Botinaccio.

L’intervento si è reso necessario perché le dimensioni dell’associazione e l’entità dei servizi svolti sono incrementati nel tempo e la struttura realizzata nel 1987 non era più adeguata.

I lavori sono iniziati nel giugno del 2012 e sono terminati nell’estate del 2014; è stato previsto un ampliamento del garage per il rimessaggio di tutti i mezzi dell’associazione, la creazione di una sala radio operativa e di un’altra sala riunione e la predisposizione di tutti i servizi necessari per agevolare la permanenza dei volontari durante i turni notturni.

L’associazione, infatti, in base ad un accordo con la Regione Toscana e con il comune di Montelupo Fiorentino garantisce una sorveglianza contro gli incendi per 24 ore.

La Racchetta Montelupo conta 80 volontari iscritti, di cui oltre la metà opera attivamente sul territorio svolgendo importanti servizi di utilità sociale. È forse uno dei soggetti più attivi accanto al comune nell’ambito della tutela ambientale: oltre ad occuparsi della salvaguardia delle aree a verde, di attività di prevenzione e spegnimento degli incendi, affianca l’amministrazione nel controllo del territorio per contrastare l’abbandono dei rifiuti.

Agli interventi attuati sul territorio se ne aggiungono altri effettuati nel corso di importanti calamità in diverse zone d’Italia.

I volontari della Racchetta erano presenti ad aiutare le popolazioni della zona di Grosseto a seguito delle alluvioni del 2012; nello stesso anno sono intervenuti ad Aulla e in Liguria e precedentemente sono andati in soccorso delle popolazioni terremotate dell’Aquila.

L’inaugurazione della nuova sede è prevista per sabato 20 settembre.
Alle ore 10.00 tutti i mezzi delle associazioni di volontariato e di Protezione Civile si ritroveranno in Viale Umberto I per poi salire verso la nuova sede in zona Botinaccio.

Qui alle ore 12.00 si terrà il taglio del nastro.

Numerosi i rappresentanti istituzionali attesi per questo appuntamento, in particolare il prefetto Franco Gabrielli, capo del Dipartimento della Protezione civile; Titti Postiglione, del Dipartimento nazionale Protezione Civile e Simone Andreotti, presidente della Consulta nazionale del volontariato.



Foto & video