COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Nuova Giunta a Montelupo Fiorentino

Su cinque persone due sono donne e tre hanno meno di 40 anni

Paolo Masetti ha sciolto le riserve sulla composizione della nuova giunta: cinque persone di cui tre uomini e due donne; tre di loro hanno meno di 40 anni.

«Ho scelto di comunicare la composizione della Giunta prima al Consiglio Comunale nel rispetto del ruolo istituzionale di questo organo. La composizione della Giunta risulta essere bilanciata fra esperienza ed entusiasmo giovanile; nella scelta dei componenti ho privilegiato persone con competenze specifiche e le deleghe sono attinenti alla loro formazione, ai loro ambiti di lavoro o ad esperienze pregresse.

Pur non essendo presente nessun membro della precedente amministrazione voglio ribadire che il nostro interesse è assicurare continuità e far tesoro delle buone pratiche già adottate», afferma Paolo Masetti.

I componenti della Giunta sono:

CINZIA CESTER

Trentacinque anni, vanta un’esperienza di lungo periodo nell’ambito della green economy e nello sviluppo di impresa. È impegnata nella CNA nell’ambito della mediazione civile e commerciale.

Ha una laurea in filosofia e un master in mediazione familiare.

Deleghe: attività produttive, ambiente, commercio e agricoltura, formazione e lavoro, trasporti e mobilità.

Masetti: «Fra le nostre priorità ci sono dubbio il sostegno alle aziende del territorio e al commercio, oltre alla rivitalizzazione del nostro centro storico. Ritengo che in questo ambito Cinzia possa portare un valore aggiunto».

MARINELLA CHITI

Dal 1990 è impiegata nella locale Asl territoriale. Oggi riveste il ruolo di posizione organizzativa nel settore della prevenzione. Ha due lauree una in Scienze delle professioni sanitarie e un’altra in sociologia, oltre ad un master nella prevenzione sanitaria. È stata consigliera comunale nella passata amministrazione.

Deleghe: politiche sociali, pari opportunità, comunicazione e partecipazione, valorizzazione della memoria.

Masetti: «L’attenzione verso il sociale deve necessariamente rimanere elevata e abbiamo il compito di trovare soluzioni innovative alle crescenti difficoltà della popolazione. Certamente una persona di esperienza come Marinella ha gli strumenti per operare in questo settore delicato. Ho scelto di esplicitare la delega al sociale pur essendo una funzione demandata all’Unione per due ragioni: una parte di questo settore permane di competenza dei comuni e soprattutto le persone hanno bisogno di un referente politico comunale».

SIMONE LONDI

Studente di economia aziendale, lavora nell’ambito della promozione.

Deleghe: politiche giovanili, attività promozionali, cooperazione;

Masetti «Classe 1993: un giovane per i giovani. Ho avuto modo di conoscere Simone nei giorni della campagna elettorale; ho apprezzato la sua passione e il suo impegno politico, nonché la sua esperienza a dispetto della sua giovane età. La sfida è quella di far gestire le politiche giovanili da una persona che possa e sappia parlare con i suoi pari»

LORENZO NESI

Esperto di informatica, vanta un lungo curriculum nel settore dell’innovazione tecnologica.

Dal 1992 è stato assunto nella Provincia di Firenze, dal 2000 è stato trasferito al Circondario Empolese – Valdelsa dove oggi è funzionario responsabile dell’innovazione tecnologica.

Prima nel Circondario Empolese-Valdelsa e poi nell’Unione si è occupato di coordinare progetti d’area.

Deleghe: politiche finanziarie e di bilancio, patrimonio, società partecipate, organizzazione dell’ente

Masetti: «L’obiettivo dei prossimi anni è certamente quello di incentivare e favorire le politiche d’area, dando ulteriore forza all’Unione dei Comuni; sono certo che Lorenzo Nesi con i suoi numerosi anni di esperienza nella Pubblica Amministrazione apporterà un contributo importante. Penso a lui come ad un tecnico con una visione politica»

ANDREA SALVADORI

Classe 1988 ha una passione per lo sport e gioca a rugby. È un libero professionista ed opera nel settore del web marketing, dell’innovazione tecnologia e della comunicazione 2.0.

Deleghe: sport e tempo libero, associazionismo, turismo e gemellaggi, innovazione tecnologica

Masetti: «Andrea è uno dei giovani della nuova squadra. La sua passione per lo sport lo ha portato a confrontarsi con le diverse discipline. Un impegno che sono certo porterà avanti con attenzione e impegno anche da assessore, prestando attenzione ad un settore che a Montelupo risulta essere particolarmente vitale».

Rimangono di competenza del sindaco le seguenti materie: urbanistica, lavori pubblici, scuola, – cultura, polizia municipale e protezione civile.

«Ora come ora ho scelto di tenere per me le deleghe della scuola e della cultura oltre che dell’urbanistica e dei lavori pubblici. Ritengo che siano settori strategici per il nostro territorio. Con l’inaugurazione del MMAB è stato avviato un processo che ho tutta l’intenzione di proseguire e di valorizzare. La scuola e l’educazione sono sempre stati valorizzati e curati da chi mi ha preceduto e permangono ancora interventi importanti da realizzare. Terrò anche la delega alla Protezione Civile perché pur essendo una materia demandata all’Unione, il sindaco rimane il responsabile della sicurezza del territorio», conclude Masetti.

 



Foto & video