COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Dal 30 maggio al 2 giugno la frazione di Samminiatello a Montelupo ospita dal FESTA DELLA TERRACOTTA

Tanti sono gli ingredienti che compongono la Festa della terracotta: oltre alle immancabili lavorazioni artigianali i visitatori troveranno anche stand gastronomici, spettacoli, esibizioni di gruppi storici e folcloristici, momenti di solidarietà, iniziative per i più piccoli e  la  spettacolare cottura dei pezzi nel Forno in fibra

A Montelupo l’uomo da secoli si cimenta con la lavorazione dell’argilla per produrre manufatti ed opere di rara bellezza. Se la maiolica è il prodotto più conosciuto, non mancano però fabbriche ed artigiani che si sono dedicati e tutt’oggi si dedicato alla creazione di prodotti in terracotta.
Fulcro di questo tipo di attività fin dal 1500 è stata la frazione di Samminiatello.

Una tradizione antica che viene perpetrata anche grazie all’opera dell’Unione Fornaci della Terracotta.
L’associazione è nata nel 2001 per volere di un gruppo di vecchi artigiani che desideravano salvaguardare un patrimonio inestimabile di conoscenze che rischiava di andare perduto con l’introduzione delle nuove tecnologie nella lavorazione.
Si tratta di una realtà viva e dinamica, impegnata nella promozione e nella salvaguardia storica dell'antica tecnica della lavorazione “a mano” della terracotta, affinché questo affascinante mestiere non vada disperso.

L’associazione collabora spesso ai progetti dell’amministrazione comunale con grande disponibilità e apportando spesso il valore aggiunto di un antico saper fare.

La mostra tematica organizzata per l’edizione 2014 ruota intorno al tema IL BOCCALE DI MONTELUPO

Fra gli eventi da segnalare
Le dimostrazioni dei maestri terracottai e la costruzione di uno spettacolare forno in fibra in piazza dell’Orcio. La costruzione inizierà nella mattina del 1 giugno e l’apertura è prevista per le 23.00 dello stesso giorno.

Non mancheranno neppure gli eventi folkloristici e gli spettacoli, tutte le sere dalle ore 21.30.
Il 2 giugno da non perdere il tradizionale “Volo di Toppile”, rievocazione storica di un evento realmente accaduto e i fuochi pirotecnici.

Per maggiori informazioni scarica il programma



Foto & video