COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Un corso gratuito rivolto associazioni sportive del territorio per imparare il corretto uso del defibrillatore.

Sabato 15 Marzo alle ore 17.30 nella sala del Consiglio Comunale di Montelupo, alle ore 17.30 si svolgerà la cerimonia di consegna degli attestati

Il susseguirsi di tristi casi di cronaca, relativi alla morte in campo di giovani atleti ha portato il legislatore a intervenire per la regolamentazione della prevenzione durante l’attività sportiva, nell’intento di salvaguardare la salute e la vita degli atleti. Un decreto del luglio 2013 amplia l’obbligo di dotazione di un defibrillatore alle società sportive sia professionistiche che dilettantistiche.
La Misericordia di Montelupo, in collaborazione con il Comune di Montelupo, la Pubblica Assistenza Montelupo e l'Unità Operativa 118 di Empoli ha organizzato un corso per l'utilizzo del Defibrillatore Semiautomatico Esterno (DAE) nelle situazioni di emergenza. Il corso gratuito ha previsto quattro incontri della durata di due ore ciascuno.

Sabato 15 Marzo alle ore 17.30 nella sala del Consiglio Comunale di Montelupo, alle ore 17.30 si svolgerà la cerimonia di consegna degli attestati.

Il corso sull'utilizzo del DAE (defibrillatore esterno semiautomatico), offerto gratuitamente alle associazioni sportive del territorio da Comune, Misericordia di Montelupo,Pubblica Assistenza Montelupo e Centrale operativa 118 Empoli, si è svolto
tra gennaio e febbraio scorsi e ha visto la partecipazione di più di cinquanta operatori, provenienti dalle associazioni sportive montelupine.

Il corso prevedeva anche un esame finale che ha avuto luogo il 4 Marzo.

Sabato alla cerimonia interverranno anche l'Assessore allo sport del Comune di Montelupo Paolo Marcucci, Il governatore della Misericordia di Montelupo Marco Bitossi e i referenti per la formazione diMisericordia, Pubblica Assistenza e Centrale 118.

“Questa esperienza è un’ulteriore dimostrazione di come la collaborazione fra le associazioni sportive, Misericordia e Pubblica Assistenza produce risultati positivi che hanno una ricaduta importante sulla collettività”, afferma l’assessore Marcucci.

 



Foto & video