COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Arrivano a Montelupo 8 nuovi volontari del servizio civile. Hanno presentato domanda in 87

Servizio Civile: sono arrivate 87 domande per 8 posti disponibili.


Dai primi di novembre  i volontari selezionati sono entrati ufficialmente in servizio.

I ragazzi hanno un’età compresa fra i 19 e i 30 anni, la maggior parte, tuttavia ha un’età intorno ai 25 anni. Un dato che corrisponde alla precisa scelta di far diventare questo anno un momento di formazione e di indirizzo per ragazzi che devono ancora trovare una collocazione nel mondo del lavoro.

Il fatto che per 8 posti siano arrivate 87 domande è certamente un dato significativo: il numero delle persone è cresciuto in maniera esponenziale negli anni, così come sono cambiate le competenze. Solamente tre dei nuovi volontari sono diplomati, gli altri o hanno una laurea di primo livello o specialistica.

«Il comune di Montelupo Fiorentino da anni crede nel valore formativo del Servizio Civile e abbiamo a più riprese partecipato sia al bando nazionale, sia al bando regionale. Negli anni abbiamo sempre  ottenuto i finanziamenti dalla Regione Toscana, anche grazie al fatto che con il passare del tempo abbiamo formato personale interno adatto a seguire i volontari e sviluppato la capacità progettuale . Il nostro obiettivo è far diventare l’anno che i ragazzi passeranno con noi  un momento di crescita personale e anche professionale, offrendo loro strumenti di indirizzo e conoscenza delle loro capacità. Non solo, questo anno può essere per chi si affaccia sul mercato del lavoro un’occasione per costruire un bagaglio di esperienza che viene spesso richiesta dalle aziende. Come previsto anche dal bando, l’attività all’interno dell’ente viene affiancata da un percorso di approfondimento su varie tematiche: dalla strutturazione dell’ente all’organizzazione degli eventi, dagli aspetti normativi alla comunicazione fino a nozioni di carattere storico e politico», spiega l’assessore alle politiche sociali e vicesindaco Giacomo Tizzanini.

I volontari saranno impiegati in diversi servizi dell’ente: presso il Centro Nautilus e l’ufficio cultura, al Centro Infanzia e Famiglie “La Fornace”, presso il Museo della ceramica e in comune a supporto della Segreteria del sindaco e dell’Urp.



Foto & video