COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

BILANCIO 2021 Le previsioni per l'anno in corso

banner monteloop per sito Pronti a recensire? Scoprite come

Sostenibilità ambientale e risparmio energetico: proseguono gli interventi sull’illuminazione pubblica

In 8 anni dimezzati i consumi energetici

Su consumi e costi della pubblica illuminazione, già dimezzati dal 2012 ad oggi, viene stimata una ulteriore riduzione dei consumi pari a 112221 kw/anno, che implica un risparmio di circa 22.500,00 Euro ogni anno

Investire nell’illuminazione pubblica per ridurre il consumo di energia e le emissioni in atmosfera, recuperando in pochi anni l’investimento effettuato.in risorse correnti.

Da alcuni anni l’Amministrazione comunale ha iniziato un complessivo processo di efficientamento pianificato nel PAES (Piano di azione per l’energia sostenibile) approvato nel 2017 dal Consiglio Comunale.

Complessivamente i punti luce presenti sul territorio sono 2800, ciascuno è censito e controllato. Il lavoro di efficientamento è iniziato nel 2012 con un risparmio stimato è di 160.000 euro l’anno che in 8 anni si avvicina quasi a 900.000 €.

Dal consumo di 1.950.000 kw del 2012 si è passati a 1.140.000 kw/h nel 2020 e si stima di chiudere il 2021 sotto il milione di KW/h con un dimezzamento di spese e di consumo energetico in soli 8 anni.

La giunta comunale ha approvato dentro a questa cornice un ulteriore stralcio che si colloca nel contesto di una serie di interventi di riqualificazione energetica degli impianti di pubblica illuminazione esistenti, volti all'efficientamento energetico e al contenimento dell’inquinamento luminoso.

Il primo passo effettuato è stato un monitoraggio e un controllo degli impianti presenti sul territorio che ha permesso di individuare i consumi effettivi di ciascun impianto, di categorizzarli, individuando una scala di priorità di intervento basata sul fabbisogno di ognuno, intervenendo nelle zone maggiormente energivore.

Il progetto prevede la sostituzioni di impianti di vecchia generazione con nuovi corpi illuminanti a led che garantiscono un minor inquinamento luminoso, un elevato risparmio energetico e soprattutto una più efficiente gestione delle risorse.

Ecco le zone in cui si interverrà con questo ulteriore stralcio del 2021:

Centro urbano in riva sinistra di Pesa: via Raffaello Caverni, piazza VIII Marzo 1944, via della Pace, piazza Lina Paci, piazza dell’Unione Europea, via Virgilio Rovai, via Leonardo da Vinci, via XXV Aprile.
Erta, Ambrogiana e San Quirico: via Don Primo Mazzolari, via Giuseppe Di Vittorio, via della Costituzione, via Fratelli Cervi, via Eugenio Montale, via Giuseppe Ungaretti, via Guido Guidi
Aree industriali e artigianali di Pratella e Castellucci, via Maremmana, via Castelluccio, via di Citerna, via Sesto Fiorentino
Pulica

Come detto, si stima una riduzione dei consumi pari a oltre 112000 kw/anno, che implica un risparmio di circa 22.500 euro in un anno; ciò consentirà di recuperare in pochi anni l’investimento iniziale.

«l'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, sottoscritta il 25 settembre 2015 da 193 Paesi delle Nazioni unite, tra cui l'Italia, condivide l'impegno a garantire un presente e un futuro migliore al nostro Pianeta e alle persone che lo abitano. Negli ultimi decenni abbiamo consumato più risorse naturali di quante ne fossero a nostra disposizione per consentire alla Terra di sopravvivere. Solo una rapida inversione di tendenza potrà salvarci. Tutti siamo chiamati ad intervenire: le Istituzioni sovranazionali, lo Stato, le Regioni, ma anche i Comuni e i singoli cittadini. Da anni l’amministrazione di Montelupo lavora in questa direzione: la realizzazione della Scuola Margherita Hack, la cui impronta ecologica è pari a zero, il recente efficientamento energetico delmunicipio, la riconversione del parco auto, le azioni di incentivazione alla mobilità dolce, sostenibile e collettiva, e il capillare lavoro fatto sulla pubblica illuminazione sono solo gli esempi più evidenti del nostro impegno sul Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia», afferma l’assessore all’ambiente e ai lavori pubblici, Lorenzo Nesi.



Foto & video