COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner 1Guarda il video dedicato alla nuova scuola 

elezioni ELEZIONI 2020 - Tutte le informazioni

Palestre: trovata l'intesa fra direzione didattica e associazioni sportive

Si potrà tornare ad allenarsi in sicurezza, garantendo rigidi protocolli di sanificazione. Una bella opportunità per oltre 300 giovani atleti del territorio

 

L'emergenza sanitaria rischiava di mettere a rischio il campionato e l'attività sportiva di tanti giovani atleti del territorio.

Ciò a causa della difficoltà a utilizzare le palestre degli istituti scolastici. Un problema che riguarda tutta l'Italia e anche l'Empolese - Valdelsa e sui cui in maniera congiunta si sono concentrati da quattro mesi tutti gli assessori allo sport degli 11 comuni.

 

Un impegno che a Montelupo Fiorentino ha dato i suoi frutti.

 

Grazie alla disponibilità della direzione didattica e del consiglio di istituto e alla responsabilità delle società sportive i ragazzi potranno tornare ad allenarsi nelle due palestre della Baccio e nella nuovissima palestra della Margherita Hack.

 

Le società coinvolte sono 4 per un totale di oltre 300 sportivi. Ciascuna società prima nei prossimi giorni concerterà con la direzione scolastica i protocolli di sanificazione, mentre ieri sera si è già tenuto un incontro organizzativo per definire tutti i dettagli di accesso.

 

Un risultato soddisfacente per l'assessore allo sport del comune di Montelupo: «A livello nazionale l'85% delle società giovanili si allena in palestre scolastiche. A causa dell'emergenza sanitaria per un lungo periodo ciò non è stato possibile. È stato fondamentale riuscire a far interloquire tutti i soggetti coinvolti e a trovare una modalità organizzativa che salvaguardi la salute dei ragazzi e permette loro di allenarsi in sicurezza. Le società a fine allenamento si assicureranno di sanificare tutti i locali.

 

Lo sport è importante per la crescita dei nostri ragazzi e noi abbiamo il dovere di garantire loro la possibilità di praticarlo. Ringrazio la dirigente dell'Istituto Comprensivo e anche il consiglio di istituto per la disponibilità dimostrata, senza la quale non saremmo riusciti a trovare una soluzione».

È così che dalle prossime settimane si tornerà a giocare a pallavolo, tchoukball, a praticare ginnastica ritmica, karate e a fare attività motoria



Foto & video