COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner 1Guarda il video dedicato alla nuova scuola 

elezioni ELEZIONI 2020 - Tutte le informazioni

Tutte le attività che hanno in locazione un immobile del comune riceveranno una lettera con le istruzioni su come pagare solo il 50% del canone

È una delle misure della manovra complessiva attuata dal comune di Montelupo a seguito dell’emergenza sanitaria

Sono 24 gli immobili di proprietà del comune di Montelupo affittati ad aziende e soggetti esterni per un complessivo gettito annuo di quasi 163.000 euro.

L’amministrazione comunale ha deciso di andare incontro alle attività che hanno in locazione gli immobili come forma di sostegno a seguito dei mesidi chiusura determinati dall’emergenza sanitaria, abbattendo il canone del 50%.

Il provvedimento ero stato annunciato da qualche tempo e in questi giorni è stata inviata una comunicazione agli interessati sulle modalità, che in realtà sono molto semplici. A fine anno gli affittuari devono aver pagato il 50% di quanto dovuto nella soluzione che ritengono più opportuna.

Questa misura si aggiunge alla deliberazione del consiglio comunale con la quale si interviene sulla Tari e per cui è previsto una riduzione del 100% della parte variabile per tutte le utenze non domestiche che sono state chiuse e del 25% della parte variabile per le imprese che sono rimaste aperte.

«Complessivamente la manovra a sostegno delle attività economiche è di oltre 300.000 euro. Una quota importante è determinata dalla scelta di abbattere del 100% la parte variabile della TARI per 12 mesi; a questi si sommano l’abbattimento del canone di locazione e la sospensione del pagamento del suolo pubblico. Queste sono le voci principali su cui un comune può intervenire a sostegno delle aziende. L’auspicio ovviamente è che esse possano alleggerire il carico per tutte quelle attività già in difficoltà a causa della chiusura dovuta all’emergenza sanitaria», afferma Simone Londi, assessore al bilancio.



Foto & video