COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

BANNER m 262x2574Suolo pubblico gratuito: ecco come gli esercizi che fanno ristorazione possono fare domanda

banner sito Scopri tutti i dettagli

Dall’8 luglio tante iniziative per animare il centro cittadino

Protagonista la ceramica con tour della città e laboratori per bambini. Un’estate raccontata in diretta anche sulle frequenze di Radio Lady

 

È un’estate anomala quella che stiamo vivendo in bilico fra il bisogno di socialità e la necessità di tutelare la propria salute e mantenere le distanze.

Una situazione che inevitabilmente danneggia il commercio e la ristorazione. 
Il comune di Montelupo ha lanciato il progetto MONTELUPO DI FUORI, con la possibilità di estendersi su aree pubbliche senza dover pagare la COSAP e un’apposita campagna di comunicazione.

Parallelamente sono state studiati alcuni interventi di animazione e valorizzazione del centro che hanno a che fare con il prodotto tipico della città.


Cèramica 2020 è saltata, ma questa non sarà comunque un’estate senza ceramica, grazie a ad un programma di mostre, visite guidate e laboratori per bambini studiati dalla Fondazione Museo Montelupo.

Mostra diffusa delle collezioni moderne e contemporanee del Museo della Ceramica. Un percorso espositivo diffuso delle collezioni moderne e contemporanee del Museo della Ceramica che interesserà la Galleria Fabbrica Creativa Toscana di Via XX Settembre. Saranno esposte opere donate da artisti e opere realizzate durante le esperienze di residenza artistica degli ultimi anni.


Due le sezioni in cui sarà articolato il percorso di visita “
Pillole della collezione del ‘900” con opere di Ettore Sottsass, Aldo Londi, Bruno Bagnoli, Silvano Dolfi, Sergio Pucci, Bruno Cini, Beppe Serafini, Fernando Farulli.


Cantiere Montelupo” con opere di artisti e designer contemporanei che hanno lavorato o collaborato con Montelupo Fiorentino o ai quali il Museo ha dedicato mostre e progetti dal 2008 al 2019, come Nanni Valentini, Alessio Tasca, Alfredo Gioventù, Khaled Ben Slimane, Beppe Domenici, Fabrizio Plessi, Marco Ulivieri, Thomas Lange, Michele Guido, Lorenza Boisi, Ludovica Gioscia, Francesco Simeti, Nicola Toffolini, Maddalena Casadei, Andrea Salvatori, Sabrina Mezzaqui, Salvatore Arancio, T Yong Chung, Luca Vanni,  Matteo Cibic.


L’ingresso è gratuito con una capienza massima 15 persone per turno, dal giovedì alle domenica. Dalle 19.00 alle 22.00 a partire da mercoledì 8 luglio. 
Nei fondi del centro storico e nelle vetrine dei negozi si terrà una mostra diffusa delle manifatture della 
Strada della Ceramica di Montelupo.


Il Museo della ceramica sarà aperto il lunedì pomeriggio (14.00 – 19.00) e dal martedì alla domenica (10.00 – 19.00) e tutti i sabati proporrà percorsi di visita speciali


Sabato 11, 18 e 25 luglio e 1, 8, 22 e 29 agosto alle ore 17.00 il Museo della Ceramica dà appuntamento per scoprire le atmosfere delle sue collezioni storiche e per incontrare un ceramista montelupino, che racconterà dal vivo i segreti dell'argilla e delle sue tradizionali decorazioni. Un percorso che attraversa nove secoli fra colori e curiosità di storia e di società fiorentina. La visita potrà proseguire autonomamente nel Borgo di Montelupo, dove l'impianto trecentesco ospita un suggestivo itinerario fra scorci architettonici e creazioni d'arte contemporanea di grandi maestri impegnati nella lavorazione ceramica.

Il costo è di 10 euro a partecipante; è necessaria la prenotazione per telefono al numero 0571 1590300 o per mail info@museomontelupo.it

Dal 16 luglio il Museo della Ceramica ospiterà anche la mostra Visioni dell'inferno, con i pannelli in ceramica di Boris Mangani raffiguranti i canti dell'Inferno dantesco.


Il centro per i più piccoli (Info Point di Montelupo Fiorentino, corso Garibaldi 34). Le famiglie e i bambini hanno sofferto gli effetti della chiusura totale e ancora oggi mancano proposte di intrattenimento pensate appositamente per loro. Nell’ambito delle attività di animazione sono state previste attività che si si svolgono dal giovedì alla domenica sia nel mese di luglio che in quello di agosto a partire dal 9 luglio con orario 17.30, 18.15 e 19.00.


Tutti i giovedì: 
Manipolare l'argilla. Il laboratorio didattico è preceduto da una breve introduzione storica sulla maiolica di Montelupo e sulla sua tecnologia. Segue un corso di manipolazione dell’argilla, dove i partecipanti sperimenteranno con le proprie mani, sotto la guida di personale esperto, le tecniche di base per la realizzazione di varie forme della ceramica montelupina.

Tutti i venerdì: Hands on. Linee interrotte - Laboratorio di restauro creativo
Ceramica che passione! Ricostruisci le parti delle opere del Museo di Montelupo ed entra nel mondo dell'archeologia tra storia e mistero

Tutti i sabati: Quel genio di... Picasso. Vieni a scoprire la storia dell'arte cubista e decora il tuo piatto con le famose forme geometriche di Picasso.

Tutte le domeniche: La Villa dei desideri. Laboratorio–gioco sul tema della Villa medicea dell'Ambrogiana: racconteremo la sua straordinaria storia e ci immagineremo insieme cosa potrà diventare in futuro.

Il laboratori sono pensati per bambini da 6 a 11 anni e hanno un costo di 4 euro a bambino. È obbligatoria la prenotazione: +39 0571 1590300 - info@museomontelupo.it 

Il giorno in cui si accedono le luci sul centro storico e iniziano le attività proposte è mercoledì 8 luglio. Nell’occasione dalle 19.30 alle 21.30 è prevista una diretta da piazza della Libertà a cura di Radio Lady.

«Finalmente si parte! - esordisce così l’assessore alla cultura Aglaia Viviani – Mi riusciva difficile pensare ad un’estate completamente senza ceramica. La Fondazione, in piccolo e a corsa, è riuscita a proporre una programma di iniziative che dà valore al patrimonio della nostra città. Le aziende della ceramica così come tutti i settori stanno patendo le conseguenze della chiusura totale. Certo le mostre non apriranno occasioni di mercato, ma sono convinta che contribuiscano a rafforzare un senso di appartenenza che in questo momento fa veramente bene. Senza contare e di questo ne sono convinta, che sia indispensabile non cedere e lavorare per valorizzare costantemente la vocazione artistica della città»

Per l’assessore al commercio, Simone Focardi «Il programma presentato dalla Fondazione che porta laboratori per bambini, animazione, visite guidate e ceramica in centro storico si intreccia con la necessità del nostro tessuto commerciale di tornare a vivere. Queste iniziative sono solo alcune di quelle che abbiamo progettato per i prossimi mesi. Oltre alle dirette con Radio Lady, alla filodiffusione nel centro cittadino, a percorsi di trekking urbano, abbiamo progetto una campagna di video promozionali rivolti a tutti i negozi aderenti al Borgo degli Arlecchini».

 



Foto & video