COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner 1Guarda il video dedicato alla nuova scuola 

mostra banner sito comune Contaminazioni di stili: Albisola Superiore incontra Montelupo Fiorentino. Scopri la mostra

CENTRI ESTIVI: il Comune fa un investimento di oltre 80.000 euro per rispondere alle richieste delle famiglie.

Le attività saranno realizzate dai soggetti che hanno presentato le loro proposte. Ci si potrà iscrivere rivolgendosi direttamente a loro, e il comune contribuirà sostenendo metà della retta.

SCARICA IL DEPLIANT CON IL DETTAGLIO DELLE PROPOSTE PER I CENTRI ESTIVI

Molti genitori aspettavano da tempo questa comunicazione: anche a Montelupo Fiorentino si faranno i centri estivi. Non è stato semplice predisporre il tutto, anche perché le ultime direttive sono di una settimana fa.

Il comune di Montelupo ha scelto di coinvolgere i soggetti che operativamente dovranno gestire le attività nella progettazione, chiedendo loro di presentare progetti che rispettassero indicazioni in linea con le direttive regionali e nazionali.

Linee guida che pongono non pochi limiti al fine di garantire la sicurezza dei ragazzi, ma che sono anche onerose per quanto riguarda l'organizzazione e la gestione.
Per questo motivo il comune contribuirà sostenendo il 50% della retta di ciascun bambino, che verrà pagata direttamente al soggetto che realizza le attività.

Lo stanziamento previsto è di oltre 80.000 euro.

«Ce l’abbiamo fatta, anche se non è stato semplice. È stato complesso riuscire a garantire le caratteristiche indicate dalle linee guida nazionali e regionali e nello stesso tempo pensare a proposte che potessero essere un bel modo di far passare il tempo ai ragazzi. Siamo ben consapevoli di quanto i centri estivi siano necessari per le famiglie e per gli stessi ragazzi, che hanno bisogno di recuperare le relazioni sociali, la vita all’aria aperta, il tempo dedicato al gioco. Per questo il Comune ha scelto di stanziare oltre 80.000 euro per sostenere i costi delle attività, senza che essi pesino sulle famiglie», afferma l'assessore alla scuola Simone Londi

La Cooperativa Indaco, con le attività CIRCO E NATURA, propone percorsi ludici di scoperta di sé, dell’altro e del mondo, delle proprie potenzialità creative, fisiche e di pensiero, per bambini da 3 a 6 anni e da 6 a 11 anni con turni sia di mattina che di pomeriggio.

Due nidi privati di Montelupo, L'angolo Azzurro e Fate e Folletti, propongono attività ludiche e ricreative per i bambini da 3 a 6 anni, anche queste articolate in due turni, uno di mattina e uno di pomeriggio.
Nel segno dello sport gli altri centri estivi pensati per i ragazzi più grandi.
La Pubblica Assistenza, assieme a USC Montelupo, propone L’officina delle idee, attività sportive, laboratori di orto, giardinaggio, teatro, pittura, mosaico; passeggiate alla scoperta degli spazi verdi dei dintorni e della Pesa. Anche in questo caso previsti due turni, uno di mattina e uno di pomeriggio.
Le attività organizzate da ASP Montelupo si rivolgono a ragazzi fino a 14 anni e si terranno solamente la mattina, con possibilità di lasciare i ragazzi anche prima delle 8.00.
Infine, ACSI Atletica Sport Toscana, propone ATLETICAMENTE: Laboratori di attività tecniche e sportive abbinati alla tecnologia sportiva “Witty sem i semafori intelligenti” & Ability lab. Per ragazzi da 6 a 10 anni, con turni di mattina e di pomeriggio.

Le attività proposte da tutti i soggetti saranno svolte a piccoli gruppi.
Come per gli altri anni, il Comune garantirà il servizio dei centri estivi anche per i bambini con disabilità, grazie all’impiego di specifici operatori.

Ricordiamo inoltre che il bonus baby sitting, previsto dal DL Rilancio, può essere utilizzato anche per il pagamento dei centri estivi. Per maggiori informazioni invitiamo a consultare il sito internet dell’INPS.



Foto & video