COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

deportatiScopri tutte le iniziative

banne sito declinazioni femminili 14 marzo | DONNE GUERRIERE. Spettacolo con Ginevra di Marco e Gaia Nanni

Palazzetto dello sport: dalla mattina di giovedì 29 agosto la ditta a lavoro per il ripristino della struttura

Sono arrivate offerte di disponibilità spazi da tante società toscane e fuori della Toscana che hanno preso parte ai campionati nazionali di ginnastica artistica

«Nei momenti immediatamente successivi alla tempesta che ha distrutto il palazzetto dello sport la reazione della maggior parte dei cittadini è stata quella di stupore, dispiacere, preoccupazione e anche sollievo per il semplice fatto che nessuno si sia fatto male.
Per me questo è stato un bellissimo segnale», afferma il sindaco Masetti.

Il quadro dopo pochi giorni dall’evento è il seguente.

In 3 giorni i comuni dell’Unione, nonché quelli limitrofi come Lastra a Signa e Carmignano hanno dato la disponibilità delle loro strutture per consentire lo svolgimento delle attività sportive ed è stata, inoltre, già dalla sera stessa individuata la palestra dell’Istituto Comprensivo come sede alternativa per alcuni corsi.

«Da subito ci siamo attivati per trovare soluzioni: in primo luogo per rispondere alle esigenze delle atlete e delle società sportive. È stata fantastica la solidarietà e il sostegno arrivato da tutti i comuni dell’Unione e da quelli vicini, ma è stata ancor più sorprendente la risposta di tante società Toscane e non solo. Si tratta delle tante realtà che hanno preso parte ai campionati nazionali di ginnastica e non solo e che si sono offerte di supportarci in vari modi», afferma l’assessore allo sport Simone Focardi.

«Per quanto riguarda i lavori già previsti ribadisco che il danno non ha nulla a che fare con lo stato della copertura. Abbiamo previsto i lavori che sarebbero dovuti partire ad ottobre perché da tempo c’erano infiltrazioni (fra l’altro nell’unica parte rimasta integra).  
Però lunedì scorso la copertura è stata portata via e accartocciata su se stessa; una situazione che può scaturire solo in conseguenza di un evento atmosferico eccezionale. Un evento che è stato ben raccontato dal meteorologo Gordon Baldacci anche sui quotidiani locali».

Da questa mattina è a lavoro la ditta incaricata di rimuovere gli elementi di pericolo dal palazzetto dello sport e dal campo di calcio, in modo che le strutture possano tornare ad essere agibili.

Il fatto che la gara per l’intervento di rifacimento della copertura fosse praticamente ultimata, vista l’urgenza della situazione, ha permesso di accelerare l’affidamento di questo intervento.

L’idea dell’amministrazione è poi quella di partire in tempi strettissimi per la realizzazione della nuova copertura e di aver completato l’intervento entro l’autunno.



Foto & video