COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

cover montelupo informaIn distribuzione entro la prima settimana di settembre

mmabA settembre incontriamoci al MMAB: si parte il 5 e il 12 con due eventi tutti da scoprire

Se mi lasci non vali: campagna contro l'abbandono degli animali

Al via una campagna di sensibilizzazione con diffusione di locandine e post sui social network

Durante l’ultima giunta dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa tutti i sindaci delle 11 amministrazioni comunali che la compongono hanno deciso unanimemente di lanciare e condividere insieme una campagna di comunicazione per sensibilizzare la popolazione contro l’abbandono degli animali, problema che, statisticamente registra il suo apice nei mesi estivi.


“Se mi lasci non vali ”, non vuole essere un semplice slogan, ma un accorato invito a non abbandonare qualsiasi animale in previsione delle vacanze, innanzitutto perché sarebbe un comportamento eticamente sbagliato e un reato sanzionabile con un’ammenda e punibile penalmente.


Abbandonare un animale significa molto spesso lasciarlo ad un destino incerto e ad una possibile situazione di pericolo, perché si ritrova all’improvviso in un luogo sconosciuto e senza più riferimenti. Confuso, spaventato, potrebbe diventare facile vittima di incidenti. Il fenomeno dell’abbandono degli animali è un problema durante tutto l’anno ma, nel corso dell’estate raggiunge il suo apice. Nonostante l’entrata in vigore della Legge 189 del 2004, che prevede la pena fino a un anno di reclusione per il reato di abbandono, purtroppo ancora oggi sono molti gli abbandoni di animali, non solo cani e gatti, ma anche piccoli roditori e rettili.


L’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa propone dunque questa campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali che si sostanzierà nella diffusione di locandine e in post sui social network. La campagna, oltre che per scongiurare l’abbandono dei quattro zampe, serve anche a dare alcune raccomandazioni utili nel caso di ritrovamento per chi si dovesse imbattere in un animale abbandonato o ferito e debba soccorrerlo.  
Ecco quindi i consigli
È importante sapere che è possibile aiutare il cane o il gatto abbandonati non restando indifferenti e mettendo in pratica una serie di azioni per salvarli e far si che qualcuno gli adotti.
L'abbandono sul territorio è un fenomeno complesso che include gli animali smarriti, gli abbandoni veri e propri da parte di residenti o la presenza o l’introduzione di animali abbandonati provenienti da altri territori.

Nel caso in cui vediate un cane abbandonato o un cane /gatto ferito occorre contattare  uno dei seguenti enti:

    Comune - Ufficio Ambiente (tel. 0571 917597) oppure URP (tel. 0571 917510)
    Polizia Municipale (tel. 0571 917511)
    Carabinieri (tel. 0571 51025 o 112)

Il Comune, la Polizia Municipale o i Carabinieri si attivano, per richiedere il recupero dei cani vaganti o di cani /gatti feriti contattando l'associazione Amici degli Animali a 4 zampe che interverranno entro 60 minuti dalla chiamata.



Foto & video