COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

orario estivo uffici comunali 2019Consulta l'articolo per sapere i cambiamenti

casa succedeGli appuntamenti di luglio e agosto

AAA Cercasi volontari per il servizio civile

La scadenza per presentare la domanda è stata prorogata fino al 28 giugno

Si chiama “Connettiamo? Una comunità in rete” il nuovo progetto di servizio civile proposto dal comune di Montelupo Fiorentino e finanziato dalla Regione Toscana, che consentirà a 9 giovani di vivere l’esperienza di volontari.

Quali sono gli obiettivi del progetto?

Il progetto si concentra su due specifici target di destinatari finali: giovani (under 18 anni in particolare) e anziani (over 65).
Il tentativo è quello di valorizzare la formazione e il lavoro dei volontari di servizio civile per coinvolgere maggiormente nella vita della città questi cittadini, progettando percorsi dedicati e organizzando occasioni di incontro e di scambio intergenerazionale.

In quest’ottica il progetto “Connettiamo? Una comunità in rete” vuole essere un valido supporto al cittadino per offrirgli orientamento e assistenza, in modo che possa avere piena consapevolezza delle potenzialità digitali offerte dal mondo della Pubblica Amministrazione.

Il progetto si avvale, per la sua realizzazione, delle associazioni e dei partner del progetto presenti sul territorio, che da sempre affiancano e collaborano con il Comune.
Un’impostazione che permette di ampliare il raggio di intervento del progetto e consentirà di prolungare i benefici conseguenti dai suoi risultati anche successivamente alla conclusione dello stesso. Ad esempio: i volontari delle associazioni di anziani saranno affiancati e formati dai volontari del servizio civile, in modo da poter continuare ad offrire nelle proprie sedi assistenza e formazione ai propri consociati anche a progetto terminato. Per questo progetto si sono aggiunte altre due importanti realtà associative presenti sul territorio: Misericordia e Pubblica Assistenza.

In sintesi gli obiettivi sono:
•    rafforzare e semplificare la relazione fra la pubblica amministrazione e il cittadino;
•    favorire la partecipazione attiva della cittadinanza alla vita pubblica e incoraggiare il volontariato civico;
•    incrementare il numero dei cittadini fruitori dei servizi comunali e la loro soddisfazione;
•    promuovere iniziative volte a favorire l'alfabetizzazione informatica della cittadinanza, con particolare riguardo alle categorie a rischio di esclusione, per limiti culturali, economici, anagrafici;
•    creare nuove occasioni di coinvolgimento nella vita della città per gli over 65;
•    coinvolgere le fasce più giovani della cittadinanza, che spesso risultano essere le più distanti dall’attività amministrativa comunale e stimolare e promuovere il loro senso di appartenenza alla comunità;
•    incrementare la fruizione dei servizi culturali (in particolare bibliotecari e museali) da parte dei giovanissimi e degli anziani;
•    promuovere il territorio comunale e le sue potenzialità attraverso un utilizzo più efficace delle nuove tecnologie (video, blog, social media, attività di web marketing, newsletter);
•    aumentare l’interazione e la collaborazione con il tessuto associativo presente in città e favorire la progettazione partecipata di azioni ed interventi di sviluppo e socialità.

Che cosa faranno i volontari?
I nove volontari avranno modo di conoscere diverse attività del comune:
•    prenderanno parte alla progettazione delle azioni, degli eventi e delle iniziative;
•    collaboreranno attivamente alla diffusione delle azioni progettuali tramite l’utilizzo degli strumenti di comunicazione già disponibili (periodico cartaceo, newsletter telematiche del Comune, del Museo e della Biblioteca, sito web dell’amministrazione, siti web del Museo, della festa della Ceramica e di promozione turistica e territoriale, profili facebook del comune e dell'area culturale, mailing list, etc) e ne individueranno e progetteranno di nuovi e più efficaci per l’intercettazione del target giovanile;
•    parteciperanno attivamente alla realizzazione delle azioni del progetto;
•    Collaboreranno attivamente alla realizzazione degli eventi che il Comune organizzerà in ogni settore (politiche giovanili, pari opportunità, valorizzazione del territorio, ecc…).

 

Informazioni tecniche: presentazione della domanda, orari e durata del Servizio Civile

Possono presentare la domanda tutti i ragazzi regolarmente residenti in Toscana con un’età compresa fra 18 e 29 anni (compiuti); inoccupati, inattivi o disoccupati.

La durata del Servizio Civile è di 12 mesi.

I volontari saranno impegnati per 30 ore settimanali e percepiranno un assegno mensile di natura non retributiva di 433,86.

La scadenza per la presentazione della domanda è il 28 giugno 2019 .

La domanda di partecipazione può essere presentata esclusivamente online, accedendo al sito https://servizi.toscana.it/sis/DASC e seguendo le apposite istruzioni.

È possibile presentare la domanda tramite carta sanitaria elettronica (CNS) rilasciata da Regione Toscana o accedendo direttamente al link sopra indicato e compilando l'apposita richiesta per ricevere l'abilitazione alla compilazione della domanda.

Per avere tutte le informazioni sulla presentazione della domanda e, più in generale, sul servizio civile, si consiglia di consultare le pagine ad esso dedicate sul sito della Regione Toscana

Il progetto di Montelupo, oltre alla formazione generale e a quella specifica, entrambe obbligatorie, ha previsto anche un percorso integrativo di 50 ore di preparazione per sostenere gli esami per il conseguimento della Patente Europea del Computer.

Formazione

FORMAZIONE GENERALE. 44 ore diversificate in lezione frontale, workshop e simulazioni
Saranno affrontati i seguenti temi:

  1. Modulo storico (12 ore) – il concetto di nazione e l’origine dell’obiezione di coscienza
  2. Team building (32 ore) – gestione del conflitto, lavorare in gruppo nel sociale, dal servizio civile al volontariato, lavorare in ambito sociale

FORMAZIONE SPECIFICA. Il piano formativo dei volontari, relativamente alla formazione specifica, si articolerà in 45 ore complessive, distinte in: 26 ore di lezione frontale, 8 ore di laboratorio/esercitazione;   4 ore di studio di casi;   2 ore di visita guidata; 5 ore di verifica.

FORMAZIONE INTEGRATIVA. 50 ore di formazione informatica preparatoria per sostenere gli esami per il conseguimento della “Patente Europea del Computer”

Per informazioni sulle attività proposte dal comune di Montelupo, contattare:
Biblioteca Montelupo, piazza Vittorio Veneto, 11 – telefono 0571/917552; m.alderighi@comune.montelupo-fiorentino.fi.it

 

 



Foto & video