COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

orario estivo uffici comunali 2019Consulta l'articolo per sapere i cambiamenti

casa succedeGli appuntamenti di luglio e agosto

Primavera in villa prosegue con un convegno dedicato all’informazione e alla disinformazione

L’iniziativa è promossa dall’associazione Auser e coinvolge giornalisti di diverse testate regionali

Disinformazione: tante declinazioni sul tema.

Sovrabbondanza di informazioni, notizie false, manipolazione della satira, creazione di contesti ingannevoli: i social e più in generale il web hanno fatto crescere a dismisura fenomeni che esistono da sempre.

Di bufale è piena la storia, alcune delle quali hanno avuto ripercussioni importanti da un punto di vista economico o politico, ma mai le notizie false hanno avuto una diffusione così rapida ed estesa, con conseguenze importanti anche sulla vita dei singoli cittadini.

L’associazione Auser nell’ambito del progetto nazionale “La città che apprende” ha promosso una tavola rotonda che vuole introdurre una riflessione su questo tema, grazie alla voce e all’esperienza di giornalisti delle testate regionali che operano in diversi ambiti.

Titolo dell’incontro è “Parole Tradite. Informazione e disinformazione nell’era del web e dei social”. A partire dalle 10.00 il programma prevede:

Saluti istituzionali

Annalisa Nozzoli, presidente associazione Auser Montelupo Fiorentino

Paolo Masetti, sindaco di Montelupo Fiorentino

Tavola rotonda

Modera Simone Innocenti, giornalista de Il Corriere Fiorentino

Intervengono

Paola Catani - Ansa

Il ruolo delle agenzie di stampa

Simona Giuntini –Canele 50

Raccontare i fatti attraverso le immagini

Andrea Fagioli – Toscana Oggi

Dal web alla carta stampata

Chiara Bianchini - Social Media Manager e Pa social

Il punto di vista di chi lavora con i social

Silvia Lami – ufficio stampa comune di Montelupo Fiorentino

Come comunicano le istituzioni

Conclusioni a cura di Andrea Costa, presidente nazionale Auser

Il numero dei posti è limitato e per iscriversi al convegno è necessario inviare una mail a
ufficiostampa@comune.montelupo-fiorentino.fi.it

Per informazioni
0571/917524 – ufficio stampa comune Montelupo
0571/51161 – sede associazione Auser

Dopo il pranzo è prevista una visita guidata al complesso dell’Ambrogiana per tutti gli intervenuti; è comunque necessario confermare la propria intenzione di fare la visita guidata contattando il Museo della ceramica al numero 0571/51352.

Il commento della presidente dell’associazione Auser, Annalisa Nozzoli

«Nell’ambito del progetto “La città che apprende” promosso a livello nazionale dall’Auser ho avuto modo di iniziare una riflessione sul tema delle notizie false e della difficoltà delle persone di orientarsi fra tante informazioni di tipo diverso. Ciò diventa sempre più complesso con l’avanzare dell’età, ma è un tema che tocca tutti e che ha un impatto sulla vita dei singoli cittadini. Anche in termini di sfiducia e disinteresse. Scopo sociale dell’Auser è anche quello di farsi promotore di un cambiamento culturale e di una riflessione sulla società; da qui l’idea di proporre a Montelupo questo convegno. In primo luogo mi sono rivolta a Simone Innocenti che ha risposto in modo entusiasta e successivamente al comune che ha sposato questo progetto, tanto da inserirlo nel calendario di “Primavera in villa”».

Il commento del sindaco Paolo Masetti

«Qualche mese fa, ricordo che eravamo in giunta, arrivò Annalisa Nozzoli a proporci l’idea di questo convegno, proprio in quel periodo stavamo elaborando il calendario di “Primavera in villa” e ci è parso quasi naturale aderire questa iniziativa e realizzarla nelle sale dell’Ambrogiana.
Credo che sia molto importante per questo luogo ospitare iniziative diverse fra loro, ma che hanno un filo conduttore in comune: contenuti di qualità che aprano una riflessione sulla nostra società.

L’incontro che si è tenuto sabato 16 marzo ha focalizzato l’attenzione sulla villa e sul suo futuro. Ecco mi piace pensare che anche iniziative come questa siano il presente, ma anche il futuro di questo luogo. Ovviamente ringrazio l’Auser per avercelo proposto e Simone Innocenti per averci supportato nell’organizzazione».



Foto & video