COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Trasporto scolastico: negli ultimi tempi alcuni disservizi da parte della ditta che ha in appalto il servizio

Categoria: Notizie
Creato Venerdì, 15 Marzo 2019 10:54
Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2019 10:54

L’amministrazione si è già attivata affinché vengano pagate le penali previste per tali disservizi. Nel 2019 è prevista la nuova gara di appalto

Trasporto scolastico a Montelupo: un periodo critico. Tanti e frequenti i disservizi che si sono verificati e che sono imputabili alla ditta appaltatrice.
L’amministrazione e anche la scuola si stanno impegnando per arginare i problemi ed è stato già deciso di rivalersi nei confronti della ditta.

Ma partiamo dall’inizio di questa vicenda.

Il servizio di trasporto scolastico è appaltato all'impresa “Job is life” dal 2014 e il contratto è in scadenza nel 2019.

Il servizio è organizzato su 4 linee, per cui sono necessari quattro scuolabus e quattro autisti.

La linea 4 è utilizzata esclusivamente per il trasporto dei bambini che escono da scuola alle 16.30.

Il trasporto scolastico è diventato problematico nell'ultimo periodo proprio per la linea 4, in quanto lo scuolabus e l'autista arrivano da altra zona solo alle 16.00 ogni giorno.

Con alcune aggravanti: personale non sostituito in caso di impedimento, un mezzo (quello della linea 4) che si è rotto due volte, ritardi vari

«Mi dispiace veramente tanto per ciò che sta accadendo con il trasporto scolastico. Uno dei principali impegni di questa amministrazione è sempre stato quello di garantire servizi scolastici di qualità: è un diritto sostanziale di bambini e famiglie.
Il fatto che le inefficienze causate da altri abbiano ripercussioni sui servizi è problematico e per quanto ci impegniamo a “parare i colpi” non sempre ci riusciamo perché spesso i disservizi sono estemporanei. Abbiamo sempre cercato un dialogo con il fornitore, ma a questo punto dovremo procedere ad una contestazione formale, richiedendo i danni.
La gara è in scadenza e stiamo pensando a come inserire correttivi al fine di limitare in futuro situazioni come quella che stiamo attraversando», afferma l’assessore alla scuola Simone Londi