COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner-262x257Come è cambiata Montelupo? Video e alcuni report per scoprirlo

PIV-banner-262-x-257-Scopri il programma

La giunta ha approvato il progetto definitivo della rotonda all’incrocio fra via 1° Maggio, la Statale 67 e via della Costituzione

Un intervento volto a garantire una maggiore sicurezza stradale in un tratto molto pericoloso

rotonda

È il caso di dire: promessa mantenuta. Questa amministrazione al momento del suo insediamento si è posta l’obiettivo di mettere in sicurezza il tratto della strada statale 67 che attraversa l’abitato. Uno dei più transitati (ci passano 12.000 veicoli al giorno) e dei più pericolosi in termini di incidentalità.

Lo ha fatto in prima battuta riattivando il tanto discusso misuratore di velocità, che tuttavia ha dato i suoi effetti positivi in termini di riduzione della velocità di percorrenza del tratto di strada interessato.

Successivamente ha messo in cantiere la realizzazione di un sistema di rotonde che quando sarà ultimato avrà come naturale conseguenza un abbattimento della pericolosità della strada e quindi renderà inutile l’autovelox.

Il progetto prevedeva la realizzazione della rotonda a 5 vie all’entrata della frazione di Fibbiana, la piccola rotonda posta su via fratelli Cervi all’incrocio con via 1° Maggio e una rotonda da realizzare più o meno all’altezza del punto dove ora si trova l’autovelox.

Tali infrastrutture si aggiungono a quelle già realizzate nei punti in cui la Statale 67 incrocia via Maremmana, via della Pesa e viale Cento Fiori.

Nei giorni scorsi la giunta ha approvato il progetto esecutivo per la realizzazione della rotonda collocata all’incrocio fra la Statale 67, via 1° Maggio e via della Costituzione.

L’importo complessivo dell’intervento è di 400.000 euro.

Il progetto prevede anche la realizzazione di un tratto di pista ciclabile lungo via 1° maggio e la realizzazione, assieme alla rotonda di isole di attraversamento pedonale e ciclabile.

Con questa opera vengono creati collegamenti sicuri fra due lati della città e ciò permetterà a pedoni e ciclisti di raggiungere in totale sicurezza i due edifici scolastici, la zona dove sono situati i principali servizi (comune, distretto sanitario, studi medici) e anche i centri commerciali.

« Nel 2011 più di 30 000 persone - l’equivalente della popolazione di una cittadina - hanno perso la vita sulle strade dell’Unione europea. Un dato sconvolgente e che ci deve indurre ad una riflessione. Questa amministrazione comunale si è impegnata molto al fine di garantire una maggiore sicurezza stradale attraverso diverse modalità: campagne di sensibilizzazione e realizzazione di infrastrutture (rotonde, ma anche restringimenti di carreggiata, sistemazione di marciapiedi e piste ciclabili).
La problematica più rilevante è sicuramente l’elevata velocità: qualcuno in pieno giorno è riuscito a transitare sulla Statale 67 a più di 100 km/h. Un fenomeno che abbiamo cercato di arginare con il misuratore di velocità e successivamente con la realizzazione delle rotonde. Per noi la realizzazione di questa ultima opera è fondamentale: vuol dire portare a compimento un impegno che ci siamo presi all’inizio del mandato.
In questo modo andiamo a risolvere i problemi dell'utenza fragile di tutto il nutrito villaggio di via della Costituzione, e indirettamente anche dell'antico insediamento di Citerna che potrà accedere a un passaggio sicuro sulla SS67», afferma il sindaco Paolo Masetti.



Foto & video