COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner-sito strada facendo13 dicembre ore 18.00: inaugurazione di una mostra fotografica, presentazione video e confronto con il sindaco

Banner sito Natale 2018Scopri il programma di tutti gli eventi

L’11 dicembre al Museo Archeologico ultimo appuntamento con le iniziative del Maggio Metropolitano

Alle 21:15 il Museo ospiterà un concerto del tutto gratuito dei Professori dell’Orchestra del Maggio Musicale

Il museo archeologico si anima di nuovo delle note della musica classica, e per quest’occasione lo fa grazie ai Professori dell’Orchestra del Maggio: Tommaso Vannucci e Luisa Bellitto al violino, Michele Tazzari al violoncello e Marco Martelli al contrabbasso. I musicisti si esibiranno tributando Gioachino Rossini con le sonate a quattro nr.1, 2 e 3, e con il duetto per violoncello e contrabbasso.

L'evento rientra nel programma della seconda edizione del Maggio Metropolitano, progetto della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino che si rivolge ai Comuni della Città Metropolitana di Firenze con l'obiettivo di porre in risalto il rapporto tra la cittadinanza e il Maggio Musicale Fiorentino. Il progetto è in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Firenze dei Teatri, ed è finanziato dalla Città Metropolitana di Firenze.

Alcuni cenni sull’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

 Fondata nel 1928 da Vittorio Gui come Stabile Orchestrale Fiorentina, è impegnata fin dagli esordi nell’attività concertistica e nelle stagioni liriche del Teatro Comunale di Firenze ed è, oggi, una delle più apprezzate dai direttori e dal pubblico. Nel 1933 alla nascita del Festival, prende il nome di Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. A Gui subentrano come direttori stabili Mario Rossi (nel 1937) e, nel dopoguerra, Bruno Bartoletti.

Capitoli fondamentali nella storia dell’Orchestra sono la direzione stabile di Riccardo Muti (1969-’81) e quella di Zubin Mehta, Direttore principale dall’85, che firma in ogni stagione importanti produzioni sinfoniche e operistiche e la guida in tournées. Nel corso della sua storia è guidata da alcuni fra i massimi direttori quali Victor De Sabata, Antonio Guarnieri, Gino Marinuzzi, Gianandrea Gavazzeni, Tullio Serafin, Giuseppe Sinopoli, Seiji Ozawa e Daniele Gatti. Illustri compositori come Richard Strauss, Pietro Mascagni, Ildebrando Pizzetti, Paul Hindemith, Igor Stravinskij, Goffredo Petrassi, Luigi Dallapiccola, Krzysztof Penderecki e Luciano Berio dirigono loro lavori, spesso in prima esecuzione.

Fin dagli anni cinquanta l’Orchestra realizza numerose incisioni discografiche, radiofoniche e televisive, insignite di prestigiosi riconoscimenti fra i quali, nel 1990, il Grammy Award. Nell’ottantesimo anniversario della fondazione riceve il Fiorino d’Oro della Città di Firenze.

Luisa Bellitto fa parte dei violini primi dell’orchestra, Tommaso Vannucci dei violini secondi. Michele Tazzari è il secondo violoncello, e Marco Martelli il primo contrabbasso.



Foto & video