COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner-sito strada facendo13 dicembre ore 18.00: inaugurazione di una mostra fotografica, presentazione video e confronto con il sindaco

Banner sito Natale 2018Scopri il programma di tutti gli eventi

Mondo Alzheimer, dalla Società della Salute due progetti dedicati

Sono rivolti alle persone con demenza e alla popolazione anziana affetta da decadimento cognitivo, alla loro rete familiare e amicale, al loro personale di assistenza

La demenza e l’Alzheimer sono una delle cause, a maggior rilevanza epidemiologica, di disabilità delle persone, prevalentemente anziane e rappresentano  una grave condizione patologica, spesso associata alla presenza contemporanea di disturbi cognitivi e comportamentali con importanti implicazioni sociali.

Oltre alla rete dei servizi semiresidenziali e residenziali già attivi a livello locale, e costituiti dalla presenza di un Centro diurno Alzheimer presso la  RSA Villa Serena di Montaione rivolto a persone con demenza moderata-grave e disturbi del comportamento, e di tre moduli Alzheimer residenziali (presso RSA Villa Serena di Montaione, RSA Chiarugi di Empoli e RSA S. Maria della Misericordia di Montespertoli)per complessivi 50 posti, è attivo ilservizio di assistenza domiciliare,  quest’ultimo oggetto di una sperimentazione proprio volta a formare il personale addetto all’assistenza sulla relazione con persone affette da demenza con la finalità di sostenere ed integrare il caregiver, familiare e non, quando il paziente  viva al proprio domicilio.

In questo quadro si colloca il progetto sperimentale “Il Ritrovo della Memoria” realizzato dalla Società della Salute Empolese-Valdarno-Valdelsa, dalla Cooperativa Sociale Minerva di Empoli e dalla Casa di Riposo Santa Maria della Misericordia di Montespertoli, finanziato attraverso un bando regionale, oltre che da risorse proprie.

Il progetto è rivolto alle persone con demenza e alla popolazione anziana affetta da decadimento cognitivo, alla loro rete familiare e amicale, al loro personale di assistenza del territorio Empolese-Valdelsa-Valdarno Inferiore. Si propone  di creare luoghi accoglienti di incontro quali spazi di inclusione sociale della persona con demenza dove una adeguata relazione terapeutica e la libertà di esprimere le proprie emozioni costituiranno il filo conduttore dell’esperienza,  di inserire la persona con lieve declino cognitivo in  percorsi riabilitativi personalizzati specificatamente idonei, di sostenere i familiari e coloro che prestano l’assistenza attraverso la condivisione delle problematiche  legate alla gestione  della persona malata, di fornire conoscenze e informazioni sugli aspetti medici e psicosociali della demenza e sui percorsi di cura non farmacologici.

Uno dei servizi previsti, l’atelier Alzheimer si terrà presso la casa della memoria di Montelupo.  

Dopo la valutazione dei medici specialisti le persone con demenza avranno la possibilità di frequentare l’Atelier Alzheimer, uno spazio innovativo realizzato dalla cooperativa sociale Minerva al circolo La Casa della Memoria di Montelupo Fiorentino.

La struttura di via della Chiesa, da anni specializzata nell’assistenza di persone affette da demenza e Alzheimer, organizza l’Atelier il martedì dalle 15 alle 18 e il giovedì dalle 9.30 alle 12.30.

Durante gli appuntamenti saranno realizzati laboratori e progetti per favorire la stimolazione cognitiva e la riabilitazione della persona con lieve declino cognitivo. Saranno messe in pratica attività legate alla vita quotidiana o strutturate come musicoterapia o pet therapy. Le attività dell’Atelier saranno supervisionate da personale esperto multidisciplinare.

L’inaugurazione dell’Atelier è prevista per martedì 16 ottobre dalle 15 alle 18 presso la casa della Memoria, via della Chiesa 21, Montelupo Fiorentino

Per informazioni rivolgersi a 3487787622

 



Foto & video