COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

anitabbandonoUn bonus del Governo per l'acquisto dei dispositivi antiabbandono

banner c.v Tutte le informazioni utili

A Montelupo Fiorentino apre un nuovo indirizzo del Liceo Artistico “Virgilio”

Sarà dedicato a design e ceramica e prevede un intenso scambio fra scuola e tessuto produttivo

Da settembre partirà un nuovo indirizzo del liceo artistico “Virgilio” e sarà incentrato su design e ceramica, Design, curvatura e arte della ceramica questo il titolo esteso.

In virtù dei temi affrontati la sede distaccata del Liceo che ospiterà il nuovo corso di studi rivolto alle classi terze, quarte e quinte sarà a Montelupo Fiorentino, città della ceramica e sarà avviato nei locali che fino al 2014 ospitavano il Centro Nautilus, in piazza VIII Marzo 1944.

Gli studenti saranno guidati nell’approfondimento e la gestione autonoma e critica delle fondamentali procedure progettuali del design, prestando particolare attenzione alla recente ricerca e al rapporto estetica-funzione-destinatario.

Lo studente avrà così modo di acquisire piena conoscenza,la padronanza e la sperimentazione delle tecniche progettuali; è in dispensabile, pertanto, che sia consapevole delle interazioni tra tutti i settori di produzione del design e delle altre forme di produzione artistiche.

Finalità del percorso di studi non è tanto l’apprendimento di tecniche artigianali, ma l’approfondimento delle tecnologie e delle potenzialità legate a un materiale.

Agli alunni sarà offerta la possibilità di frequentare un percorso di studi innovativo che coniuga didattica, studio e approfondimento con il contatto ravvicinato con il tessuto produttivo.

Le botteghe di ceramica e le aziende di Montelupo sono particolarmente disponibili a lavorare accanto a giovani studenti e hanno sempre aderito con entusiasmo ai diversi progetti proposti loro.

Inoltre, negli ultimi anni Montelupo ha ospitato numerosi artisti e designers di valore internazionale: Ugo La Pietra, Hidetoshi Nagasawa, Fabrizio Plessi o Loris Cecchini, tanto per citarne alcuni. L’idea è di proseguire con tali attività e ciò senza dubbio costituisce un’opportunità di crescita e studio per i ragazzi.

La ceramica è molto di più di un materiale per la realizzazione di oggetti d’uso: un concetto molto chiaro a Montelupo dove da anni in diversi modi si investe per valorizzare le sue molteplici funzioni. È materia da plasmare per creare opere d’arte, ma è anche materia utilizzata nei congegni più disparati: i motori delle macchine da corsa, tanto per citare un esempio.

Quindi, l’attivazione del nuovo indirizzo risulta essere particolarmente rilevante in questa prospettiva, in un momento come questo in cui viene richiesta una elevata professionalizzazione e specializzazione, per cui non sono più sufficienti conoscenze e competenze di base.

Non è un caso che la stessa scuola della ceramica abbia mutato impostazione e mission e che anche l’Accademia delle Belle Arti proponga ai propri studenti di seguire un percorso formativo intensivo proprio a Montelupo.

Lo scorso 19 dicembre la giunta regionale ha approvato una delibera dal titolo “Approvazione del piano regionale dell'offerta formativa e del dimensionamento della rete scolastica per l'anno scolastico 2018/2019”; in essa viene istituito il nuovo indirizzo Design, curvatura e arte della ceramica, con la seguente motivazione: si tratta di un ampliamento dell’offerta formativa che tiene conto dell’andamento positivo delle iscrizioni e della proposta didattica innovativa rispondente alle esigenze attuali e supportate da analisi dei bisogni espressi dal territorio; dalla stessa analisi emerge un collegamento con le attività produttive e artigianali locali.

Diversi sono i soggetti che si sono impegnati e che si impegnano per l’attivazione del progetto.

A partire dalla metà di febbraio inizieranno i lavori di sistemazione a cura della Città Metropolitana, affinché i locali, di proprietà di Unicoop, siano adeguati e pronti per l’inizio delle lezioni a settembre 2018.

L’Unione dei comuni, in particolare il sindaco delegato alla scuola, ha accompagnato l’intero percorso supportando sia la scuola che l’amministrazione comunale.

È evidente come l’avvio di questa nuova esperienza si inserisca in un quadro ben delineato finalizzato a promuovere a Montelupo una formazione qualificata incentrata sia sulla ceramica e anche sul design a diversi livelli: istruzione superiore, universitaria e altamente specializzata.

Si tratta di un disegno a cui l’amministrazione comunale di Montelupo sta lavorando da anni e per cui ha incontrato interlocutori sensibili e capaci di intuirne le potenzialità.

A ciò si aggiunge il fatto che proprio a pochi passi dalla nuova sede dell’istituto sarà inaugurato uno spazio di co-working dedicato all’arte e alle professioni artistiche, promosso dall’associazione FACTO.

Un ulteriore elemento da non dimenticare è rappresentato dalla collocazione geografica di Montelupo e dalla sua facile accessibilità con tutti i mezzi di trasporto: non solo è ben collegata con Empoli, ma anche con Firenze e gli altri comuni della piana.

Ciò costituisce sicuramente un incentivo anche per studenti provenienti da altre zone e non solo dall’Empolese.



Foto & video