COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

banner natale sitoA Montelupo tanti appuntamenti in attesa del Natale

banner sito okIncentivi per le nuove attività
Incentivi per creazione di un albergo diffuso
Sgravi fiscali

Il 28 aprile inaugurazione della mostra dell'artista Thomas Lange

“Non sporcare il fiume”. La scultura di Thomas Lange. L'esposizione che sarà inaugurata il 28 aprile resterà aperta presso il palazzo Podestarile fino al 3 luglio

Iniziativa promossa da: Fondazione Museo Montelupo e Comune di Montelupo Fiorentino, a cura di Marco Tonelli

Il 28 aprile 2017 presso il Palazzo Podestarile di Montelupo Fiorentino si inaugura la mostra antologica dedicata ad uno dei più liberi e visionari artisti contemporanei che vivono in Italia: Thomas Lange.

Nato a Berlino nel 1957, formatosi in Germania sulla scia del neoespressionismo tedesco, ha scelto l’Italia come sua seconda patria a metà degli anni Novanta, dividendosi oggi tra la capitale tedesca e Torre Alfina, nei pressi di Orvieto. Potrebbe essere definito un tedesco italiano o un italiano tedesco, come in passato avvenne per Albrecht Dürer, a cui Lange ha non a caso dedicato un ciclo di dipinti o per Goethe.

In Italia Lange inizia a lavorare la terracotta e la ceramica producendo una considerevole e non omogenea quantità di sculture, intuendo la forza della tradizione e capendo le potenzialità espressive contemporanee di questa materia.

La mostra “Non sporcare il fiume”. La scultura di Thomas Lange, che occuperà gli spazi di Palazzo Podestarile tra aprile e luglio 2017, costituisce una sorta di personale reinterpretazione dell’artista nei confronti della storia delle proprie sculture in terracotta, allestite come fossero una immensa e onnicomprensiva installazione di opere, realizzate nel corso di vari anni o prodotte per l’occasione.

Tra queste un omaggio al crocifisso del 1495 attribuito a Baccio da Montelupo nella chiesa di San Lorenzo a Firenze: Lange ha incardinato la mostra su una grande scultura orizzontale composta di vari frammenti dipinti e dedicata proprio al volto dell’opera fiorentina di Baccio, che riproducono in maniera molto espressiva e dolente, anche se carica di vitalità.

Scopri di più