COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

banner sito ceramicaTre giorni di arte, mostre ed eventi.

Centri estivi 2016 bannerLe iscrizioni a partire dal 22 maggio

Nel 2017 il comune di Montelupo investe 350.000 euro per la manutenzione delle strade

 Le strade su cui intervenire sono state decise a seguito di un’attenta ricognizione.

La manutenzione della rete viaria è un aspetto importante per un comune. Strade dissestate e con buche non sono certo un buon biglietto da visita per la città; parimenti gli interventi di sistemazione hanno costi importanti che incidono sul bilancio.

L’amministrazione comunale di Montelupo ha deciso di investire per il 2017 una fetta importante del proprio bilancio per la riqualificazione delle strade più dissestate. L’individuazione dei tratti sui quali intervenire è stata effettuata a seguito di una ricognizione puntale.

I criteri utilizzati per l’individuazione sono stati:

  • presenza di buche, avvallamenti, sormonti, radici di albero che possono pregiudicare la sicurezza dei veicoli;
  • fondo sconnesso con presenza per più tratti o in maniera continuativa di rotture della pavimentazione, disgregamento, possibile formazione di buche nel breve termine e tracce di vecchie canalizzazioni;
  • eventuali segnalazioni di cittadini.

È stato quindi scelto di effettuare la manutenzione su via Bottinaccio, via San Vito, via Pavese, via Curiel, via Pavese, via del Virginio, via della Pesa, via Pulica, via Schifanoia, via Lami, via F.lli Cervi interno (“Inferno”), via dell’Arno.

Tutto per oltre 8 km di strade e con un investimento di circa 350.000 euro.

A tali interventi si sommano, poi, opere altrettanto importanti sulla viabilità come la riqualificazione di via fratelli Cervi con la realizzazione della pista ciclabile, la sistemazione dei sottoservizi e la costruzione di una rotonda all’incrocio con via 1° Maggio e la rotonda a 5 vie sempre su via fratelli Cervi, nel punto in cui interseca la Strada Statale 67.

«Anche se fa un po’ sorridere, mi piace pensare che il 2017 possa essere considerato fra le altre cose l’anno delle asfaltature. Si tratta di un tipo di intervento che se non viene realizzato si vede – ne sono una chiara dimostrazione le tante segnalazioni dei cittadini – ma che invece nel momento in cui lo facciamo non ne viene percepita né l’importanza, né lo sforzo economico. Sono fermamente convinto che la qualità delle nostre strade incida sul decoro della città e anche sulla percezione che i cittadini ne hanno.

Ecco dunque che abbiamo scelto di investire in manutenzione, individuando, però non solo le strade del centro, ma soprattutto quelle periferiche; anche per garantire una viabilità più sicura. Tutto ciò anche a dimostrazione che non ci sono luoghi che hanno più valore di altri, ma solo che richiedono tipologie di interventi diversi», afferma Lorenzo Nesi, vicesindaco e assessore ai lavori pubblici.