COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

circus aut outAppuntamento per il 2 aprile al cinema Mignon

banner nidiIscrizioni fino al 6 maggio

Installate 44 nuove telecamere sul territorio di Montelupo

Nei giorni scorsi nel giro di 10 minuti sono stati individuati i responsabili di un atto vandalico compiuto nel parcheggio sotterraneo. È stato richiesto il risarcimento del danno

È stato concluso pochi giorni fa a Montelupo un progetto di cui si parla da tempo e che ha visto la collocazione sul territorio di 44 telecamere.

Nello specifico si trovano:

centro storico -   piazza libertà, ponte sulla Pesa, via Roma, corso Garibaldi, via Baccio da Montelupo e via XX settembre

via Malmantile

via Nuova

piazza Cavallotti e stazione ferroviaria

parcheggio dei Pozzi

viale Cento Fiori

rotatoria sulla Strada Statale 67

rotatoria di via Caverni

piazza dell’Unione Europea

parcheggio sotterraneo

Parco dell’Ambrogiana

Fibbiana

via Maremmana

Via della Pesa

Turbone

Le telecamere sono di una generazione avanzata rispetto a quelle che precedentemente erano sul territorio e grazie alla tecnologia digitale consentono una resa migliore, con immagini più nitide. Sono collegate tramite un sistema wireless e fibra ottica al centro di controllo allestito presso la sede della polizia municipale.

La loro funzione è legata al controllo della viabilità e del territorio, in particolare contro gli atti di vandalismo. I primi risultati sono arrivati già pochi giorni dopo la loro installazione.

Nel giro di 10 minuti è stato possibile individuare i responsabili di danneggiamenti fatti nel parcheggio sotterraneo e chiedere agli stessi il risarcimento.

In definitiva, l’obiettivo dell’intervento è quello di avere un sistema di sorveglianza degli spazi pubblici che possa essere anche di supporto per le forze di Polizia nell'attività di prevenzione e contrasto delle illegalità. Ovviamente si tratta di una scelta che risponde all’esigenza di andare incontro alla richiesta di maggiore sicurezza da parte dei cittadini.

«Ho già avuto modo di far presente la mia perplessità nei confronti della installazione di un sistema di video sorveglianza. – afferma il sindaco Paolo Masetti - Non condivido l’idea che per far rispettare le regole e garantire la sicurezza si debba affidarci a una sorta di “grande fratello” che controlla tutto. Penso tuttavia che se grazie a questo sistema riusciamo ad accrescere la percezione di sicurezza nei cittadini abbiamo già ottenuto un buon risultato. Gli eventi, di fatto, hanno dimostrato l’efficacia di tali strumentazioni nell’individuare i responsabili di atti vandalici e anche per quanto riguarda la sicurezza stradale. Tale sistema, inoltre, consente di dare il nostro sostegno alle forze dell’ordine nel presidio del territorio».