COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

ghostwriters banner sito Partecipa anche tu!

BANNER ok mettiamo in comune 262x257 Tutte le informazioni utili

Tributi scadenze 2016

Tari, tasi e imu: istruzioni per l'uso

 

Si riepilogano di seguito le scadenze e le modalità di pagamento dei tributi

 

TARI – 16 dicembre

Gli importi complessivi da pagare sono rimasti invariati rispetto allo scorso anno, cambiano invece le modalità di pagamento; poiché al posto di tre rate ne sono state previste due.

Una con scadenza 30 luglio e l’altra con scadenza 16 dicembre

Riduzioni per coloro che effettuano correttamente la raccolta differenziata e fanno correttamente gli svuotamenti del grigio:

  • utenze domestiche fino a 80 litri riduzione del 30%
  • utenze domestiche fino a 120 litri riduzione del 15%
  • utenze non domestiche con produzione di rifiuti indifferenziati minore del 10%, riduzione del 30%
  • utenze non domestiche con produzione di rifiuti indifferenziati minore del 20%, riduzione del 20%
  • utenze non domestiche con produzione di rifiuti indifferenziati minore del 30%, riduzione del 10%

Agevolazioni in base al reddito:

  • con Isee minore di Euro 5.000 è prevista la riduzione del 100%
  • con Isee  fino aEuro 10.000 è prevista la riduzione del 30%

Per beneficiare dell’agevolazione è necessario presentare la domanda entro il 31 dicembre 2016 presso l’Ufficio Unico del Comune compilando l’apposito modulo, corredato dall’attestazione ISEE

 

IMU E TASI – 16 dicembre

 

Dal 2016 sono stati introdotti alcuni cambiamenti, per recepire le modifiche previste a livello nazionale:

  • esenzione dalla Tasi per le abitazioni principali, eccetto gli immobili di lusso (categorie catastali A/1-A/8-A/9);
  • una previsione dei comodati fra genitori e figli per cui, a determinate condizioni, in presenza di un contratto di comodato d’uso, verbale o scritto, il proprietario dell'immobile ha diritto alla riduzione del 50% della base imponibile IMU;
  • esenzione dall’IMU per i terreni agricoli  posseduti e condotti dagli imprenditori agricoli e per quei terreni agricoli ricadenti in aree ben determinate in quanto Montelupo Fiorentino è un Comune “parzialmente montano”;
  • riduzione dell'IMU del 25% per coloro che affittano gli immobili a canone concordato.

Queste le aliquote IMU

Aliquota ordinaria, aree edificabili, terreni agricoli nonché terreni non coltivati, ed immobili diversi da quelli sotto indicati

0,90%

Immobili adibiti ad abitazione principale identificati nella categoria catastale A/1 - A/8 - A/9 e relative pertinenze (comprese le fattispecie assimilate di cui all’art. 5 del Regolamento Comunale per la disciplina dell’Imposta Unica Comunale)

0,27%

Immobili identificati nella categoria catastale da A/1 a A/9 (abitazioni) e relative pertinenze, diversi dall’abitazione principale, a qualunque titolo utilizzati, escluso quelli concessi in uso gratuito a genitori o a figli (parenti in linea retta entro il primo grado) utilizzate come abitazione principale

1,06%

Immobili identificati nella categoria catastale da A/1 a A/9 (abitazioni) e relative pertinenze concessi in uso gratuito a genitori o a figli (parenti in linea retta entro il primo grado) utilizzate come abitazione principale, limitatamente ad una sola unità immobiliare

0,60%

Queste le aliquote TASI

Abitazioni principali classificate nelle categorie catastali A/1-A/8-A/9 e relative pertinenze e le unità immobiliari ad esse assimilate (*)

0,33%

Immobili merce (fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice allavendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati)

0,25%

Immobili rurali ad uso strumentale all'attività agricola di cui all'art. 13, comma 8, della Legge n. 201/2011

0,10%

Tipologie di immobili diverse da quelle sopra specificate

0

 

(*) Riduzione dell'imposta per abitazione principale e relative pertinenze:

con ISEE fino ad € 5.000,00 100%

con ISEE da € 5.000,01 fino ad € 10.000,00 50%
con ISEE da € 10.000,01 fino ad € 18.000,00 30%

Vai al calcolatore automatico

Si ricorda che il 16 dicembre scadono i termini per il pagamento del saldo 2016



Foto & video