COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

ghostwriters banner sito Partecipa anche tu!

BANNER ok mettiamo in comune 262x257 Tutte le informazioni utili

CèRAMICA: durante la manifestazione raddoppiati gli ingressi al Museo rispetto allo scorso anno

Il sindaco Paolo Masetti ringrazia tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione

Da poche ore si sono spenti i riflettori sulla 24° edizione di Cèramica; un’edizione caratterizzata da scelte coraggiose come l’anticipazione della data e la decisione di mettere da parte gli aspetti più folcloristici per puntare i riflettori sul nostro prodotto tipico.

In questi quattro giorni abbiamo visto tanta ceramica, come non accadeva da tempo.

Le opere realizzate nell’ambito di Materia Prima, la mostra al Palazzo Podestarile, l’esposizione in plein air dedicata a Paolo Staccioli, le proiezioni in piazza della Libertà, la fabbrica di ceramica in piazza dell’Unione Europea, le personali allestite in tanti spazi del centro storico. E ancora le dimostrazioni dal vivo e la cottura di opere nei forni in fibra e in bottiglie.

I visitatori hanno poi anche avuto modo di approfondire la conoscenza di molteplici aspetti legati alla ceramica grazie a incontri tematici, come la conversazione con gli artisti di Materia Prima o l’affascinante incontro dedicato al Blu di Montelupo ed hanno anche avuto la possibilità di sperimentare cosa vuol dire fare ceramica, grazie ai laboratori organizzati per i bambini e per gli adulti.

Questa edizione segna un cambiamento nell’approccio che abbiamo nei confronti di Cèramica. L’obiettivo è farla diventare sempre più una cassa di risonanza per la nostra città, un momento di valorizzazione vera del saper fare dei nostri artigiani.

Uno spirito che mi pare abbiano ben compreso i nostri artigiani che quest’anno sono stati la vera anima della festa e non solo nei giorni della manifestazione, ma praticamente dall’inizio dell’anno.

Hanno dedicato tempo, passione e lavoro nel contribuire alla realizzazione delle opere di Materia Prima, ci hanno supportato nella progettazione dell’evento e nella realizzazione della Fabbrica di Cramica e soprattutto sono stati i nostri più accaniti sostenitori.

Desidero ringraziarli ed esprimere la mia soddisfazione per questo rinnovato spirito di squadra.

Una collaborazione che nasce in seno all’associazione Strada della Ceramica, una realtà che è divenuta essenziale per la promozione del nostro prodotto tipico.

Molti altri attori hanno affiancato i nostri ceramisti. Penso alle associazioni del territorio, che hanno colto lo spirito della manifestazione e proposto iniziative in sintonia, fra tutte vorrei ringraziare l’Unione Fornaci della Terracotta che ormai da diversi anni anima piazza della Libertà.

Perché una manifestazione riesca è poi necessario che ci sia un soggetto competente a tirare le fila di tutti gli aspetti, desidero quindi ringraziare la società Exponent che ha coordinato, assieme al personale comunale, gli allestimenti e alcuni aspetti organizzativi di Cèramica, con attenzione e passione.

Anche a nome della giunta voglio ringraziare tutti coloro che hanno animato la festa, il presidente della Fondazione Museo Montelupo, Luigi Ulivieri; il curatore di Materia Prima, Marco Tonelli; tutti gli artisti che hanno progettato le opere site specific, il personale che ha lavorato e anche i cittadini di Montelupo che continuano a dimostrarsi affezionati alla città e alle iniziative che proponiamo.

Non è, invece, ancora tempo di bilanci. Quest’anno abbiamo introdotto tante modifiche ed abbiamo scelto di misurare e valutare scientificamente la manifestazione, realizzando un questionario in collaborazione con il Centro Studi Turistici. Sulla base dei dati emersi, faremo poi le valutazioni sull’andamento della manifestazione e avvieremo una riflessione per pianificare l’edizione 2017, in cui ricorre il 25 anniversario.

Due sono gli aspetti misurabili ad oggi, perché abbiamo dei dati aggiornati.

Il primo e più importante è relativo agli accessi al Museo della Ceramica, che sono duplicati rispetto alla manifestazione dello scorso anno. Contestualmente anche l’esposizione Materia Prima è stata visitata da oltre 500 persone solo negli ultimi due giorni della festa.

L’altro aspetto, forse più marginale, è relativo alla risonanza sui canali social della manifestazione: solo a titolo esemplificativo citiamo il concorso #ScattaCeramica per cui sono state postate su Instagram circa 200 immagini e la copertura di oltre 68.000 persone sulla pagina FB “Ceramica Montelupo”.



Foto & video