COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

deportatiScopri tutte le iniziative

banne sito declinazioni femminili 14 marzo | DONNE GUERRIERE. Spettacolo con Ginevra di Marco e Gaia Nanni

Rotonda sulla strada statale 67: approvato il progetto preliminare

Sarà realizzata all’incrocio con via fratelli Cervi e via delle Croci

La strada statale 67 rappresenta un’arteria importante per la viabilità del territorio.

Ogni giorno transitano nel tratto che attraversa l’abitato di Montelupo Fiorentino circa 12.000 veicoli.

Molti dei quali viaggiano ad una velocità che supera ampiamente il limite di 50 km/h, con rischi elevati per automobilisti e pedoni.

L’amministrazione comunale ha scelto di collocare in quel tratto di strada un misuratore di velocità e nello stesso tempo si è posta l’obiettivo di realizzare interventi infrastrutturali mirati a garantire una maggiore sicurezza.

Da anni l’ufficio tecnico ha studiato le diverse problematiche legate al tratto di strada e alle intersezioni presenti. Gli interventi più adeguati sono sicuramente la realizzazione di rotonde che rallentano la velocità di percorrenza dei veicoli e nel contempo fluidificano l’andamento del traffico.

Tre rotonde sulla Statale 67 sono già state realizzate negli incroci con viale Cento Fiori, via della Pesa e via Maremmana.  La prossima in cantiere è la rotatoria all’altezza dell’intersezione con via Fratelli Cervi e via delle Croci, grazie alla quale verrà anche ridisegnato l’accesso all’area industriale Le Pratella.

Proprio in questi giorni è stato approvato il progetto preliminare dell’opera che richiede un investimento di circa 450.000 euro sulla sicurezza stradale.

Contestualmente ai lavori sulla sede stradale saranno realizzati anche interventi di miglioramento dell’illuminazione pubblica, dei sottoservizi e delle percorrenze pedonali e sarà implementata la viabilità ciclabile con un raccordo fra i percorsi che arrivano da via Fratelli Cervi, dall’Arno e dalla zona industriale.

« Vogliamo rendere più sicura, vivibile e bella  la nostra città. La Statale 67 è un’arteria ad alta intensità che attraversa il nostro centro abitato ove si affacciano numerosi locali pubblici e abitazioni ed è, di fatto, la porta di accesso a Montelupo.

Per questo, in collaborazione con Anas, ci impegniamo in interventi volti a trasformarla e renderla sicura decorosa e attrattiva per le imprese commerciali e industriali.

Purtroppo  ci sono automobilisti che viaggiano ignorando i limiti imposti. La soluzione temporanea che abbiamo adottato è stata quella di collocare nel tratto più pericoloso un misuratore di velocità. Scelta che ha ovviamente sollevato polemiche, ma che ha sortito i risultati sperati. Basti pensare che solamente lo 0.49% degli automobilisti che transitano è incorso in sanzioni per eccesso di velocità. Il passo successivo è quello di completare gli interventi strutturali, realizzando altre due rotonde: questa progettata all’incrocio con via fratelli Cervi e via delle Croci e l’altra all’intersezione con via 1° Maggio. Ques’ultimo intervento è legato ai lavori di recupero del complesso ex Tonio, per cui l’asta giudiziaria è fissata per il prossimo 28 giugno », spiega l’assessore ai lavori pubblici Lorenzo Nesi.



Foto & video