COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

deportatiScopri tutte le iniziative

banne sito declinazioni femminili 14 marzo | DONNE GUERRIERE. Spettacolo con Ginevra di Marco e Gaia Nanni

Via Rovai: l’11 aprile il momento del confronto

Alle ore 21.00 presso la sala del Consiglio Comunale si terrà un’assemblea pubblica per valutare gli esiti della sperimentazione

La chiusura dell’ultimo tratto di strada di via Rovai è stato problematico come temevano i cittadini? Ha portato vantaggi in termini di migliore collegamento fra i due centri cittadini come è stato suggerito dal percorso partecipativo? Ha inciso pesantemente sul traffico in via Caverni?

Ad un mese dall’inizio della sperimentazione è il momento dei bilanci e della valutazione degli esiti per poi decidere come procedere.

Ricordiamo che dal 1 marzo è stato chiuso al traffico l’ultimo tratto di via Rovai, dopo il negozio di alimentari, che in questo modo è divenuto pedonale, consentendo il collegamento con il centro storico. Le auto possono comunque accedere in via Rovai, ma devono obbligatoriamente fare inversione di marcia nello slargo davanti al civico 27.

Quando la notizia della sperimentazione è stata diffusa alcuni cittadini hanno sollevato perplessità, altri hanno anche ipotizzato che la decisione fosse già stata presa dall’amministrazione.

Poi con il passare dei giorni le polemiche si sono placate.

Diverse persone hanno espresso anche un parere favorevole nei confronti di questa decisione.

Il prossimo 11 aprile, come già anticipato prima della chiusura, si terrà un’assemblea pubblica per discutere con i cittadini le possibilità per il futuro.

La valutazione terrà conto delle impressioni dei commercianti, delle opinioni dei cittadini e soprattutto dei dati del monitoraggio effettuato sui flussi di traffico.

Ovviamente, l’assetto attuale è provvisorio. Se la decisione finale dovesse propendere per un ritorno alla situazione precedente saranno tolte le fioriere e sarà eliminata la segnaletica verticale; se, invece, si dovesse decidere di pedonalizzare l’ultimo tratto di Via Rovai, l’ufficio tecnico realizzerà un progetto specifico di riqualificazione della zona, che si inserisce in un piano più ampio di sistemazione di via Caverni e dell’accesso al ponte sulla Pesa.




Foto & video