COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Turismo: un programma articolato di iniziative per rilanciare il territorio di Montelupo

Categoria: Notizie
Creato Mercoledì, 10 Febbraio 2016 10:51
Ultima modifica il Mercoledì, 10 Febbraio 2016 10:51

Incontri con gli operatori, il nuovo ufficio turistico, la partecipazione alla BIT di Milano la collaborazione con il rinnovato consiglio direttivo della Pro Loco e l’investimento in promozione sono alcune delle attività intraprese.

Montelupo Fiorentino si colloca al crocevia fra importanti linee di comunicazione che collegano l’area fiorentina con il senese e l’area pisana. A pochi chilometri da Firenze, vanta una tradizione manifatturiera e artigianale che ha pochi eguali in Toscana.

Nonostante tutto ciò il 2014 ha registrato un calo delle presenze turistiche e anche se nel 2015 i dati sono migliori, i margini per migliorare ci sono tutti.

È così che l’amministrazione comunale ha deciso di intervenire in maniera importante per rivitalizzare il settore.

«Ci siamo mossi lungo due direttrici – spiega l’assessore al turismo Cinzia Cester – da un lato definendo una strategia di intervento, anche con gli operatori del settore e dall’altro dotandoci degli strumenti necessari dare gambe agli interventi decisi. Un ruolo centrale in tutto questo processo è certamente rivestito dall’Osservatorio Turistico di Destinazione che assieme all’amministrazione coinvolge le strutture ricettive. Siamo nella fase in cui stiamo analizzando le criticità e raccogliendo idee e proposte».

Anche il rafforzamento del ruolo della Fondazione Museo Montelupo rientra nella strategia complessiva di rilancio del territorio.

«La Fondazione con il suo consiglio di amministrazione e il comitato scientifico negli ultimi mesi ha proposto iniziative di alto livello, in grado di attirare a Montelupo numerosi visitatori; penso soprattutto al progetto Materia Prima che coinvolge importanti nomi dell’arte contemporanea e che è già stata annoverata da una rivista di settore come una delle azioni positive del 2016 in campo artistico. Certamente noi dobbiamo essere in grado di intercettare il pubblico e promuovere al meglio l’iniziativa nei circuiti turistici», prosegue l’assessore Cester.

È così che la prossima settimana Montelupo, tornerà alla Borsa Internazionale del Turismo per presentare i progetti della Fondazione e della Strada della ceramica.

Un’ulteriore novità importante che caratterizza questo inizio di anno è la nomina del nuovo consigli direttivo della Pro Loco Montelupo.

I tre membri nominati con decreto del sindaco sono Cinzia Cester, Irene Rovai e Federico Pavese.

I membri del consiglio direttivo nominati nel corso dell’assemblea, tenutasi lo scorso 14 dicembre sono: Paola Cavacciocchi, Massimo Taddei, Martina Cinali, Chiara Campaini, Andrea Cintelli, Ivana Antonini, Lorenza Innesti e Simone Morelli, che riveste anche la carica di Presidente.

«Si tratta di un gruppo eterogeneo: 3 ragazze under 30, un esperto di turismo, una rappresentante della Strada della Ceramica – afferma proprio Simone Morelli – le idee non mancano, così come la voglia di fare per valorizzare la nostra città. È nostro desiderio quello che la Pro Loco diventi un interlocutore per tutti coloro che hanno a cuore Montelupo».

Nei progetti dell’amministrazione comunale dovrebbe essere proprio la Pro Loco a gestire il punto informativo turistico che sarà aperto in corso Garibaldi, nei locali dell’ex cinema Excelsior.

Al momento è in corso la gara e la prossima settimana è prevista l’apertura delle offerte; i lavori inizieranno a maggio 2016. Il progetto è stato pensato per garantire una doppia modalità di fruizione. Una parte dello spazio rimarrà sempre aperta e sarà dotata di schermi touch screen e supporti per consentire ai turisti di accedere alle informazioni di base in qualunque momento della giornata e un’altra parte prevede una postazione per un operatore e quindi l’apertura dell’ufficio in alcuni momenti del giorno.

La realizzazione del punto di informazioni turistiche è una priorità per l’amministrazione comunale, per dotare la città di uno strumento operativo fondamentale ai fini promozionali e di accoglienza. Non a caso gli introiti della tassa di soggiorno sono stati destinanti a questo intervento.

L’auspicio dell’amministrazione è che la Pro Loco diventi un punto di riferimento anche per tutti coloro, associazioni in particolare, che desiderano organizzare eventi e iniziative a Montelupo.

«L’organizzazione di eventi di qualità è sicuramente un’opportunità per attirare nuovi visitatori a Montelupo. Lo sappiamo bene, tanto che anche per il 2016 abbiamo previsto un ricco calendario con manifestazioni, per pubblici molto diversi fra loro: cinque rassegne a carattere culturale che con cadenza mensile o bisettimanale si tengono al MMAB, oltre a più di 20 appuntamenti che animeranno i fine settimana.

Per definire il calendario eventi sono state prese in esame diverse proposte, fra queste è stata operata una scelta in base ai criteri di attrattività e valorizzazione delle diverse aree e realtà del territorio», conclude l’assessore al turismo.

Infine, proprio con l’obiettivo di arrivare ad intercettare anche stranieri e attirare visitatori che gravitano su Firenze sono stati progettati alcuni strumenti promozionali. Prima fra tutti una nuova guida turistica in italiano e in inglese della città in due versioni: una pubblicazione completa ed esaustiva e opuscolo sintetico, da distribuire nelle strutture ricettive.

Recentemente è stato completamente rinnovato anche il sito della Fondazione Museo Montelupo con la finalità di farlo diventare il vero biglietto da visita per il Museo e in generale per la ceramica di Montelupo.