COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner 1Guarda il video dedicato alla nuova scuola 

mostra banner sito comune Contaminazioni di stili: Albisola Superiore incontra Montelupo Fiorentino. Scopri la mostra

Stazione ferroviaria: questa mattina un sopralluogo del sindaco Masetti e del sostituto commissario della Polfer di Empoli, Giovanni Augello

L’odore di bruciato non c’era più, ma è verosimile ipotizzare che qualcuno abbia dormito in stazione per ripararsi dal freddo, accendendo un fuoco

Questa mattina, a seguito di segnalazioni da parte dei cittadini, il sindaco Paolo Masetti e il sostituto commissario della Polfer di Empoli, Giovanni Augello, hanno effettuato un sopralluogo presso la stazione ferroviaria di Montelupo.

L’obiettivo principale era verificare se perdurava la presenza di cattivi odori ed individuare eventuali situazioni reali di degrado.

«Questa mattina non c’era più il cattivo odore nella sala d’aspetto della stazione, però da alcuni elementi è verosimile ipotizzare che qualcuno nelle notti scorse abbia dormito lì, accendendosi un fuoco. Ho preso accordi con la polizia ferroviaria affinché nei prossimi giorni effettuino dei controlli in orario notturno. È necessario capire se l’origine del problema sia sociale, piuttosto che legata al degrado del luogo - spiega il sindaco Masetti e prosegue – È poi sotto gli occhi di tutti che il sottopasso è nuovamente imbrattato di scritte; si tratta di una guerra impari se si pensa che era stato tinteggiato appena all’inizio della scorsa estate».

Quello del danneggiamento ai beni di proprietà pubblica è un problema molto più esteso che l’amministrazione sta cercando di arginare lavorando su due fronti.

Sono stati intensificati i controlli; Polizia Municipale e Carabinieri sono riusciti a individuare i responsabili degli atti vandalici dello scorso dicembre in piazza VIII Marzo: si tratta di ragazzi giovanissimi, le cui famiglie dovranno ripagare i danni.

L’azione dell’amministrazione non si esaurisce tuttavia con le sanzioni, ma proprio in questi giorni la Giunta ha deciso di attuare progetti volti a intercettare e intervenire sul disagio giovanile.

«Tornando alla Stazione Ferroviaria, - prosegue Masetti - siamo consapevoli che fin tanto quel luogo non sarà vissuto dalla collettività e non ospiterà anche funzioni integrative potrà essere sempre oggetti di vandali: numerose volte sono state effettuate riparazioni e imbiancature, per poi dopo pochi mesi tornare alla stessa situazione di degrado.È per questa ragione che l’amministrazione comunale ha inserito nel progetto presentato alla Regione Toscana per l’innovazione urbana una sezione dedicata alla riqualificazione della stazione e all’utilizzo dei locali anche per funzioni integrative; non a caso fra i sostenitori del progetto abbiamo anche RFI».



Foto & video