COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

deportatiScopri tutte le iniziative

banne sito declinazioni femminili 14 marzo | DONNE GUERRIERE. Spettacolo con Ginevra di Marco e Gaia Nanni

Appartamenti a canone agevolato: c’ è tempo fino a sabato 16 gennaio per presentare la domanda

Le abitazioni sono concesse dal Comune per un periodo limitato di tempo (3 anni, estendibili a 5 anni); con questo intervento l’amministrazione intende sostenere le famiglie con fragilità.

Tre appartamenti situati in piazza dell’Unione Europea di proprietà dell’amministrazione comunale saranno concessi ad altrettante famiglie che pagheranno un canone di affitto agevolato. Ogni abitazione è costituita da 3 vani ( soggiorno-cucina - 1 camera matrimoniale e 1 camerina), oltre servizi e garage.

Da venerdì 18 dicembre sarà possibile presentare la domanda. L’assegnazione avviene per un periodo limitato di tempo: 3 anni, estendibili a 5.

Questa misura è stata pensata alcuni anni fa, come modo per agevolare l’autonomia abitativa dei giovani. Le mutate condizioni economiche e sociali hanno mosso la giunta a rivedere in parte i criteri di assegnazione al fine di ampliare le possibilità di accesso a tutte le famiglie con fragilità.

«Molte famiglie vivono in una situazione tanto precaria che è sufficiente un cambiamento come la perdita del lavoro o una separazione per peggiorare la situazione economica. – spiega l’assessore alle politiche sociali, Marinella Chiti - Sempre più spesso si rivolgono a noi in cerca di supporto famiglie monogenitoriali oppure genitori separati (in prevalenza uomini) non affidatari della casa coniugale. Abbiamo quindi spostato un po’ rispetto al passato l’ambito di intervento di questa misura di contrasto al disagio abitativo».

Il bando (scarica) si rivolge quindi a:

-        genitori separati non assegnatari di casa coniugale;

-        nuclei mono-genitoriali con uno o più figli a carico;

-        giovani famiglie, intendo coppia sposata o convivente con o senza figli, purché almeno uno dei membri la coppia non ha più di 35 anni e la cui costituzione avverrà entro il termine massimo di un anno dalla sottoscrizione del contratto di affitto.

Possono presentare domanda:

-        cittadini italiani, cittadini di uno Stato dell’Unione Europea, titolari di un permesso di soggiorno C.E., stranieri regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale, che abbiano un regolare contratto di lavoro;

-        famiglie in cui uno dei due componenti adulti è residente a Montelupo Fiorentino da almeno 2 anni;

-        persone che non hanno proprietà immobiliare e che non sono in possesso di beni mobili registrati superiori a 25.000 euro.

Inoltre il reddito familiare deve essere compreso fra 16.000 e 35.000 euro; per calcolare il reddito familiare dall’importo complessivo si detrae una cifra per i figli a carico e una percentuale del 40% in caso di lavoratore dipendente.

I moduli di domanda possono essere scaricati dal sito del comune (clicca qui) o ritirati presso l’Ufficio Sportello Unico del Comune di Montelupo Fiorentino nel seguente orario:

lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8,00 alle 13,00

martedì e giovedì dalle 8,00 alle 18,00

Per informazioni è possibile contattare l’ufficio politiche sociali al numero 0571/917516 oppure per mail mr.sgalambro@comune.montelupo-fiorentino.fi.it

La scadenza per la presentazione delle domande è il 16 gennaio.



Foto & video