COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

banner sito domenica dei piccoli 2020Scopri il programma

banne sito declinazioni femminili 20 febbraio | Incontro: "Che genere di dipendenza?"

Cèramica: si anticipano le date. Si terrà dal 2 al 5 giugno in concomitanza con la manifestazione nazionale BUONGIORNO CERAMICA

La decisione è stata comunicata anche all’assemblea dell’AICC tenutasi lo scorso 12 novembre a Roma che ha visto l’ingresso nel consiglio dell’associazione del sindaco Paolo Masetti e la nomina di Cesare Baccetti – storico rappresentante di Montelupo – ad “ambasciatore della ceramica”.

Festa della Ceramica: dopo il nome si cambia anche data. L’edizione 2015 della manifestazione che da 22 anni si tiene a Montelupo Fiorentino è stata caratterizzata dal cambiamento del format e del nome, divenuto semplicemente Cèramica.

Nel 2016 sarà, invece, sperimentato un nuovo cambiamento, quello della data. Non più la terza settimana di giugno, come accadeva dalla prima edizione, ma ad inizio giugno; quindi nel 2016 Cèramica si terrà a Montelupo Fiorentino dal 2 al 5 giugno.

Le motivazioni che hanno portato l’amministrazione comunale a prendere questa decisione sono molteplici. In primo luogo la manifestazione potrà rientrare nel contesto di Buongiorno Ceramica, un’iniziativa di carattere nazionale, promossa dall’Associazione Italiana Città della Ceramica (AICC) e che si terrà proprio dal 3 e 5 giugno.

Senza contare che nel 2016 la manifestazione interesserà proprio i giorni festivi legati al 2 di giugno e ciò permette di attirare l’attenzione di nuovi potenziali visitatori da fuori regione, in un periodo in cui è meno caldo e le persone sono portate a visitare le esposizioni, la mostra mercato e le diverse iniziative anche in orario pomeridiano.

«Il nostro obiettivo è quello di qualificare sempre più la manifestazione, creando occasioni attrattive per turisti e per un pubblico di persone appassionate alla ceramica. - spiega il sindaco Paolo Masetti - L’anticipare della data ci consente da un lato di beneficiare dell’eco mediatica di un’iniziativa a carattere nazionale promossa dall’AICC e nel contempo di ripensare alla struttura della manifestazione dando maggiore spazio alle iniziative pomeridiane. Abbiamo quindi deciso di testare per il 2016 questa soluzione, che nei giorni scorsi è stata presentata ai membri dell’associazione “Strada della ceramica”, incontrando la loro disponibilità. Desidero ringraziare anche l’Unione Fornaci della Terracotta, nella consapevolezza che lo spostamento di data vedrà i membri dell’associazione impegnati a gestire nel giro di una settimana due manifestazioni importanti».

La decisione di anticipare la manifestazione è stata già prospettata anche a Roma nel corso dell’assemblea dell’AICC.

«Anche le altre due città toscane aderenti all’associazione nazionale (Impruneta e Sesto Fiorentino) organizzeranno per quella data eventi di valorizzazione della ceramica; è auspicabile pensare ad un itinerario alla scoperta della ceramica toscana da proporre per quel fine settimana a turisti italiani e stranieri. L’attuazione di progetti di valorizzazione della ceramica condivisi a livello nazionale diventa sempre più importante per sostenere il settore; diventa quindi cruciale il ruolo di coordinamento svolto dall’AICC. Un ruolo che, a mio avviso, diventerà strategico per il settore», prosegue Masetti.

L’assemblea dell’Associazione Città della Ceramica tenutasi lo scorso 12 novembre segna altri passaggi importanti: l’ingresso di Paolo Masetti nel Consiglio Direttivo in rappresentanza della Toscana. Il sindaco di Montelupo Fiorentino succede a Cesare Baccetti, che ha rivestito questa carica fin dalla nascita dell'associazione nel 1999.

Nella stessa sede è stato confermato anche il senatore Stefano Collina nella carica di Presidente e nel suo intervento ha ringraziato pubblicamente Baccetti per l'impegno e l'apporto sostanziale che ha portato in tutti i momenti della vita dell'associazione.

Tra i tanti meriti riconosciuti a Baccetti è stata evidenziata la sua idea di porre le basi per uno sviluppo europeo delle reti della ceramica, poi concretizzatesi con la creazione del GECT (Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale). Uno strumento operativo che permette di partecipare a bandi promossi dall’Unione Europea e quindi di accedere a finanziamenti specifici.

Lo stesso Collina ha immediatamente proposto all'assemblea che Cesare Baccetti venisse nominato Ambasciatore delle Città della Ceramica, proprio in virtù del fondamentale apporto conoscitivo e programmatico che potrà ancora apportare allo sviluppo dei programmi associativi.

 

 

 

 



Foto & video