COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner 1Guarda il video dedicato alla nuova scuola 

elezioni ELEZIONI 2020 - Tutte le informazioni

Acqua: evitiamo gli sprechi

Alcune regole per il congruo consumo e limitazione degli usi impropri e degli sprechi di acqua potabile per evitarne la dispersione

La società Acque S.p.A comunica che, a causa delle temperature decisamente superiori alla media dello scorso inverno, delle scarse precipitazioni che si sono registrate nella primavera e delle alte temperature e della siccità che hanno caratterizzato questa estate, potrebbero generarsi situazioni di carenze idriche con il perdurare di queste condizioni metereologiche.

Per tali motivi si invitano tutti i cittadini ad un uso estremamente accorto dell’acqua fornita da pubblico acquedotto e ad un impiego esclusivamente per gli usi alimentari, igienico-sanitari e idropotabili

Risulta pertanto vietato l’impiego di acqua potabile per attività di lavaggio di cortili e piazzali, di veicoli a motore, di riempimento di vasche da giardino, fontane ornamentali e simili anche se dotate di impianto di riciclo dell’acqua.

Per quanto riguarda il riempimento delle piscine si sottolinea che per quelle di uso privato (con esclusione quindi delle piscine ad uso pubblico o di quelle ad uso collettivo presso strutture alberghiere, agrituristiche e ricettive, per le quali è necessario accordarsi con il gestore del servizio idrico) è vietato il riempimento con acqua potabile.

Come sta già facendo la Pubblica Amministrazione per i propri giardini comunali è consentito ai privati solo il minimo innaffiamento di manutenzione di giardini, prati ed orti e per le piantagioni delle essenze arboree di recente messa a dimora. Ai cittadini si consiglia l’attività di minimo innaffiamento preferibilmente nella fascia oraria tra le ore 23.00 e le ore 6.00

Inoltre, ogni cittadino può contribuire a ridurne la dispersione adottando alcuni comportamenti corretti.

  • Ripariamo i rubinetti: un rubinetto che perde 30 gocce al minuto spreca 200 litri di acqua al mese e 24.000 l’anno
  • Preferiamo la doccia al bagno in vasca: risparmieremo tra 120 e i 150 litri
  • Laviamo frutta e verdura in appositi contenitori senza utilizzare l’acqua corrente e ricicliamola per innaffiare le nostre piante
  • Usiamo lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico: una famiglia media può risparmiare tra gli 8000 e gli 11.000 litri di acqua potabile all’anno
  • Riutilizziamo per lavare i piatti l’acqua calda con cui si cuoce la pasta: risparmieremo fino a 7 litri
  • Water: con un sistema a rubinetto o a manovella al posto dello sciacquone ridurremo il consumo di 26.000 litri in un anno. Molto più semplicemente non gettiamo altri rifiuti nello scarico.
  • Laviamo l’automobile senza utilizzare acqua corrente
  • Verifichiamo periodicamente l’impianto idrico
  • Curiamo il giardino e le piante senza sprecare l’acqua
  • Spaziamo vialetti e marciapiedi anziché pulirli con l’annaffiatoio: ridurremo il consumo di 10.000 litri in un anno


Foto & video