COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner 1Guarda il video dedicato alla nuova scuola 

mostra banner sito comune Contaminazioni di stili: Albisola Superiore incontra Montelupo Fiorentino. Scopri la mostra

Impianti sportivi: conclusa la gara, si procede con l’affidamento

Nessun cambio della guardia nella gestione dei 5 impianti sportivi del territorio.

A fine luglio si sono conclusi i termini per rispondere al bando di gara indetto dal comune per affidare la gestione degli impianti sportivi del territorio, in tutto 5.

Gli esiti del bando non hanno riservato particolari sorprese, confermando la gestione dei diversi spazi alle società che già se ne occupavano; nello specifico:

  1. stadio Carlo Castellani e impianti di via Landini - USC Montelupo;
  2. palazzetto dello sport “Sergio Bitossi” – Asp Montelupo
  3. impianti sportivi di Turbone – ADS Il Progresso
  4. campo sportivo di Fibbiana - Asd Unione Rugby Montelupo Empoli

Alle società sportive spettano tutti gli aspetti gestionali: manutenzione ordinaria, pulizie, pagamento delle utenze…Il comune rimane competente solamente per le manutenzioni straordinarie.

L’affidamento ha una validità di 3 anni per tutti gli impianti, fatta eccezione per il Palazzetto dello sport. Il bando di gara prevede, infatti, la possibilità di richiedere il prolungamento dei tempi di affidamento come contropartita di lavori di riqualificazione e migliorie.

La Polisportiva Montelupo ha inserito nella sua offerta due progetti di miglioramento, uno relativo all’efficientamento energetico e l’altro di manutenzione straordinaria degli spogliatoi e delle sale.

Il valore complessivo dell’intervento è di circa 90.000 €; in ragione di tale proposta l’affidamento è stato prolungato a 5 anni.

Il comune ha previsto un contributo da destinare alle società per la copertura dei costi delle utenze, il cui importo è variabile in relazione all’impianto. Questa modalità di gestione pesa sulle casse comunali per circa 100.000 € annue; una cifra decisamente inferiore a quella che il comune dovrebbe spendere per una gestione diretta dei 5 impianti.

«Le società sportive sono una realtà importante e vitale per il nostro territorio, con il loro operato rispondono a molteplici esigenze che travalicano la mera attività fisica e che riguardano anche l’educazione e per certi versi il sostegno alle famiglie e l’incremento del senso di “comunità”.

In questo contesto la gestione degli impianti sportivi rappresenta un aspetto tanto importante, quanto delicato. L’amministrazione comunale ha intenzione di seguire in maniera puntuale le modalità di gestione degli impianti e di essere un interlocutore attento per le diverse associazione. A tal fine abbiamo deciso di istituire un tavolo di lavoro che si riunirà una volta al mese, composto dai gestori degli impianti e da me in quanto assessore allo sport.

Desidero, infine, invitare tutte le associazioni sportive a collaborare al fine di realizzare iniziative congiunte e integrare le diverse discipline», afferma l’assessore allo sport Andrea Salvadori.



Foto & video