COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

Banner 1Guarda il video dedicato alla nuova scuola 

elezioni ELEZIONI 2020 - Tutte le informazioni

Centri estivi comunali promossi!

È stata effettuata un’indagine per misurare il grado di soddisfazione e i risultati sono positivi

Il comune di Montelupo Fiorentino, come ogni anno, ha promosso attività estive pensate per le diverse fasce d’età.

Le attività extrascolastiche estive sono state realizzate in collaborazione con l'Associazione l'Ottavonano e la Cooperativa Sociale Indaco.

Tutte le iniziative sono state pensate come esperienze educative in ambienti flessibili, in modo che i bambini si sentissero accolti e il programma ha avuto come obiettivi principali la scoperta, la valorizzazione e il rafforzamento delle competenze trasversali.

Il tema dell’edizione 2015 è “Il gusto del mondo”, proposto in relazione alla concomitanza con EXPO e volto a porre una particolare attenzione al cibo e all’alimentazione.

Il filo conduttore è poi stato declinato in base all’età dei bambini in percorsi che prevedevano laboratori e gite.

In totale i partecipanti nei mesi di giugno e luglio sono stati 177.

Al fine di monitorare l’andamento delle attività, testarne il gradimento e verificare se ci sono aspetti da correggere l’associazione Ottavonano ha realizzato un’indagine sulla soddisfazione dei partecipanti.

Su 177 partecipanti sono stati consegnati 119 (67% del totale) questionari e ne sono stati restituiti 69 (58% dei consegnati).

Dai dati emergono alcuni aspetti interessanti.
In primo luogo che una buona percentuale (57%) dei partecipanti aveva già fatto questa esperienza negli anni passati e, come è facile intuire, la maggior parte delle persone usufruisce di questa opportunità per ragioni di carattere lavorativo.

Le attività proposte sembrano aver risposto alle aspettative delle famiglie e dei ragazzi: il 48% ne dà una valutazione “ottima”; il 46% “buona” e appena il 6% “sufficiente”. I livelli di soddisfazione aumentano se viene preso in esame il personale educativo dei centri estivi (“ottimo”per il 61% dei partecipanti, “buono” per il 38% e “sufficiente” per l’1%)

Se c’è un aspetto da migliorare è collegato alle uscite, che per alcuni genitori sono state ritenute troppo impegnative, anche in relazione alle temperature dell’ultimo periodo.

«Le attività estive hanno un’importante funzione educativa e di socializzazione e sbaglieremmo nel ritenerle un semplice modo per impiegare il tempo dei nostri figli.

Diventa quindi fondamentale fare delle proposte serie, seguite da professionisti che permettano ai ragazzi di fare nuove esperienze e sperimentare.

La scelta di far ruotare le attività attorno al tema del cibo e dell’alimentazione si inserisce in un contesto più ampio che è iniziato già con le attività realizzate durante l’anno scolastico in collaborazione con l’azienda sanitaria e la nostra mensa e che proseguirà per i prossimi mesi.

Un comune ha il dovere di offrire percorsi qualificati ai ragazzi e di testarne il gradimento; per questa ragione i risultati dell’indagine mi sembrano ottimi.

Certo è che dobbiamo fare tesoro dei suggerimenti dati per realizzare una proposta ancora più qualificata.

È poi da rilevare che l’offerta comunale è stata integrata da altre attività analoghe promosse da singole associazioni, testimoniando, caso mai ce ne fosse bisogno, la grande vitalità del nostro territorio. Il nostro intento è quello di arrivare nel tempo ad una crescente interazione e integrazione fra tutte le proposte», afferma il sindaco Paolo Masetti



Foto & video