COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

banner sito domenica dei piccoli 2020Scopri il programma

banne sito declinazioni femminili 20 febbraio | Incontro: "Che genere di dipendenza?"

Una convenzione fra comune di Montelupo e Inail per consentire la consultazione diretta dei dati anagrafici

La condivisione di banche dati telematiche fra diversi enti è uno strumento di semplificazione delle procedure amministrative.

Il comune di Montelupo Fiorentino ha stipulato una convenzione con l’Inail, Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, per consentire la consultazione diretta degli archivi anagrafici del Comune di Montelupo Fiorentino.

La finalità di questa convenzione è quella di mettere a disposizione, da parte dell'amministrazione comunale, un servizio telematico per la consultazione on-line della banca dati anagrafica della popolazione dei cittadini, al fine di semplificare e snellire le procedure amministrative, con l’obiettivo di perseguire finalità istituzionali quali erogazioni di prestazioni economiche e rendite.

Le amministrazioni hanno l’obbligo di rendere i dati accessibili e fruibili ad altre istituzioni; la convenzione firmata fra comune di Montelupo e Inail esprime la volontà di rendere questa procedura più semplice, evitando all’ente previdenziale di dover continuamente presentare richiesta di accesso alle banche dati. Tutto questo persegue la volontà di dare attuazione anche a quanto previsto dall’articolo 50 del Codice dell’amministrazione digitale.

Il comune di Montelupo, grazie in particolare all'operato del proprio CED, ha operato realizzando uno specifico applicativo che rendesse consultabile all'INAIL solo i dati di proprio interesse, preservando la completezza della banca dati anagrafica comunale ed ottemperando al tempo stesso alle richieste avanzate dell'istituto.

Si tratta di un’operazione che, pur nella tutela della privacy di ogni singolo cittadino, consente una maggiore trasparenza e anche un maggior controllo finalizzato ad individuare tutti quei casi in cui sono presentate dichiarazioni false i cui costi ricadono sui conti pubblici e sull’intera comunità.

Lo sviluppo delle nuove tecnologie sta agevolando le Pubbliche Amministrazioni in molte procedure, un tempo lunghe e complesse, è però indispensabile che la normativa prosegua di pari passo; da qui la scelta del comune di Montelupo di stipulare una convenzione con l’Inail che definisca le modalità di accesso alle banche dati.

Una scelta tanto più importante se pensiamo che l'Inail, persegue l’obiettivo di ridurre il fenomeno infortunistico, assicurare i lavoratori che svolgono attività a rischio, garantire il reinserimento nella vita lavorativa degli infortunati sul lavoro.

«Tutti gli enti hanno a propria disposizione importanti banche dati, la cui condivisione può certamente andare a beneficio della semplificazione, dello snellimento delle procedure amministrative, ma anche delle trasparenza. Grazie alla condivisione di queste informazioni diventa più semplice sbrigare pratiche un tempo complesse, ma soprattutto diventa più facile individuare evasori e persone che dichiarano il falso al fine di ottenere benefici non dovuti. Questo è un aspetto sostanziale quando parliamo di semplificazione, lotta all’evasione ed equità fiscale», affermano il vicesindaco Lorenzo Nesi e il dirigente territoriale INAIL Michele Brignola.



Foto & video