COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

deportatiScopri tutte le iniziative

banne sito declinazioni femminili 14 marzo | DONNE GUERRIERE. Spettacolo con Ginevra di Marco e Gaia Nanni

Via Rovai: ad ottobre un test per le modifiche alla viabilità

Lunedì 18 maggio l’amministrazione ha incontrato i cittadini per illustrare le ipotesi fatte e per chiarire che non sarà presa alcune decisione definitiva

Nei mesi di dicembre 2014 e gennaio e febbraio 2015 si è tenuto un percorso partecipativo finalizzato ad elaborare assieme ai cittadini alcune idee per la rivitalizzazione del centro storico.

Fra le diverse proposte è emersa anche quella di rivedere la viabilità di via Rovai per favorire un migliore collegamento fra piazza dell’Unione Europea e il centro storico.

L’amministrazione prima di procedere con un’eventuale sperimentazione e di prendere qualsiasi decisione si è confrontata con i cittadini su questa ipotesi, soprattutto per illustrare un’idea progettuale pensata dall’ufficio tecnico del comune. All’incontro hanno preso parte anche consiglieri comunali e rappresentanti delle forze politiche di maggioranza e opposizione.

In sostanza si tratta di chiudere al traffico gli ultimi 20 m di via Rovai, nella parte in cui la carreggiata diventa più stretta, dopo la pizzeria il Pianeta e di creare una piccola rotonda per l’inversione di marcia.

Questo progetto consentirebbe il passaggio in totale sicurezza dal centro storico a piazza dell’Unione Europea, manterrebbe la possibilità per i clienti degli esercizi commerciali della strada di arrivare comunque in via Rovai, mentre dissuaderebbe il transito di tutti coloro che usano la strada come alternativa a viale Cento Fiori per raggiungere il centro e Capraia e Limite.
In tutta questa operazione vanno persi solamente 3 posti auto, ma l’amministrazione per agevolare ulteriormente i residenti e i commercianti ha deciso di prevedere posti auto gratuiti nel parcheggio sotterraneo di piazza dell’Unione Europea, ad oggi sotto utilizzato.

Non sono mancate le perplessità di alcuni residenti in viale Cento Fiori e commercianti. I primi preoccupati da un possibile incremento di transito su viale Cento Fiori e i secondi timorosi che il cambiamento possa disincentivare eventuali clienti.

Nel corso della discussione alcuni presenti hanno anche suggerito di cambiare il senso di marcia di via Da Vinci con immissione su via Caverni da piazza 8 Marzo.

Al fine di non prendere decisioni avventate e di testare tutte le conseguenze del cambiamento di viabilità su via Rovai il sindaco ha preso l’impegno di fare una sperimentazione per tre settimane a partire dai primi di ottobre; al termine di questo periodo sarà convocato un nuovo incontro con i cittadini per le opportune valutazioni.

«Quando siamo entrati nella stanza lunedì sera abbiamo trovato una platea decisamente preoccupata per le possibili decisioni che avremmo preso; anche perché si erano diffuse voci che parlavano di una chiusura totale della strada.

Un amministratore ha il compito di prendere decisioni anche non popolari per una parte della popolazione, se queste possono avere una ricaduta positiva per l’intera città.

In casi come la pedonalizzazione di un strada è invece opportuno ascoltare le diverse opinioni (alcune delle quali nettamente in contrasto) e cercare una mediazione.

Sono convinto, però, che la scelta di fare una sperimentazione per un periodo di tempo adeguatamente lungo da capire le implicazioni della nostra scelta possa essere utile sia a al comune, sia a residenti e commercianti.

Talvolta un’idea buona sulla carta può divenire problematica nella sua realizzazione pratica e viceversa. Voglio sinceramente ringraziare tutti i partecipanti per l’atteggiamento costruttivo che hanno avuto nel corso della riunione», afferma il primo cittadino di Montelupo.



Foto & video