COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

BANNER m 262x2574Suolo pubblico gratuito: ecco come gli esercizi che fanno ristorazione possono fare domanda

banner sito Scopri tutti i dettagli

L’educazione alimentare a scuola

Tanti progetti per insegnare ai bambini a “mangiare bene”. Che cosa c’è nel piatto? E se scoprissimo che una colazione sana può essere anche buona?

Asl 11 e comune di Montelupo si sono posti da anni l’obiettivo di educare i bambini ad un’alimentazione più sana, proponendo loro progetti di vario tipo.

Il più longevo e certamente consolidato è la “Colazione a scuola”.

I bambini arrivano nello spazio mensa introno alle 9.15 e portano con sé una tovaglietta “speciale” che hanno disegnato e che le maestre hanno plastificato, apparecchiano e si preparano per la colazione.
Il menù è quello della prima colazione italiana classica, e varia di giorno in giorno: ci sono latte, succhi di frutta, fette biscottate con miele o marmellata, torta o biscotti e frutta.
L’obiettivo è quello di far abituare i più piccoli e le famiglie ad un sano regime alimentare che privilegi i tre pasti principali a spuntini e merende.

Nel corso dell’anno scolastico 2014/2015, nell’ambito dei percorsi alimentari che prevedono anche la revisione dei menu proposti dalla mensa è stato attivata anche un’altra attività che prevede il coinvolgimento di due classi prime nella preparazione di alcuni piatti.

I bambini vengono accompagnati alla mensa comunale dove sperimentano la preparazione di biscotti e pizza. Alcuni dei piatti preparati vengono consumati subito, mentre altri vengono cotti successivamente e servizi nella “Colazione a scuola” della mattina successiva.

Nel corso del primo incontro solitamente è prevista la presenza della dietista della ASL e di una rappresentante dell’Associazione Italiana Celiachia.

Il numero delle persone celiache è in costante aumento e le mense scolastiche debbono prestare la massima attenzione a questo aspetto. Anche nel corso del laboratorio sono stati preparati alimenti con farine per celiaci proprio perché nelle classi interessate sono presenti bambini con questa patologia.

Non a caso il prossimo 20 maggio anche le scuole di Montelupo aderiranno ad un progetto promossa dalla Asl 11: verrà proposto a tutti gli studenti di sperimentare un pasto senza glutine preparato utilizzando alimenti naturalmente privi di glutine (e non dietetici); ogni Comune utilizzerà il menù previsto per quel giorno nel suo territorio per gli alunni celiaci o in alternativa un menù predisposto ad hoc.

Altra iniziativa proposta a livello territoriale a cui aderirà il comune di Montelupo si chiama “I 5 colori della frutta e della verdura”. Il 6 maggio i bambini a mensa troveranno sul loro tavolo un vassoio di verdure crude da sgranocchiare, tutte colorate (gialle, rosse, verdi,ecc), al fine di invitarli a scoprire e apprezzare la verdura utilizzando tutti i sensi (croccantezza, colore, odore, sapore, profumo).



Foto & video