COOKIE

Il nostro sito utilizza dei cookies, ovvero piccoli file che durante la navigazione il tuo computer scarica da ogni sito web e che servono per migliorare delle funzionalità di autenticazione e navigazione .

banner sito domenica dei piccoli 2020Scopri il programma

banne sito declinazioni femminili 20 febbraio | Incontro: "Che genere di dipendenza?"

Un’ordinanza stabilisce l’obbligo di provvedere alla manutenzione e al taglio degli alberi in proprietà privata che possano causare problemi di sicurezza e aggravamenti di rischio idraulico

Previste multe da 150 a 600 euro per i trasgressori. Il comune sta effettuando controlli sulle piante collocate in aree pubbliche

Gli eventi atmosferici degli ultimi mesi hanno messo in evidenza la necessità di presentare la massima attenzione ad alberi e rami pericolanti.

L’amministrazione comunale ha avviato un’attività di controllo su tutte le piante che si trovano su aree pubbliche, ma è necessario che anche i privati intervengano sugli alberi collocati in aree private, vicine alle strade e luoghi di transito.

Per questa ragione il sindaco ha firmato oggi un’ordinanza che impone a tutti i proprietari di fondi sui quali insistono alberature di proprietà privata, quindi su terreni privati, nelle immediate vicinanze di edifici pubblici, strade, fili della luce o telefonici, impianti tecnologici ed esercizi di pubblico servizio, viali, parchi e aree c pubbliche:

  • di eseguire il taglio o la potatura di tutte le piante che, per essiccamento, forte inclinazione, risultino pericolose per la circolazione stradale entro in prossimità di una strada o comunque pericolosi per la viabilità;
  • di rimuovere gli alberi divelti o rotti, ramaglie caduti ai lati delle strade a causa degli eventi metereologici;
  • potare le siepi che provocano restringimenti, invasioni o limitazioni di visibilità e di transito sulla strada confinante;
  • di eseguire le opportune potature alle piante per evitare che durante la caduta delle foglie/aghi queste creino ostruzione alle caditoie stradali provocando notevoli problemi di deflusso delle acque meteoriche, con conseguente aggravamento del rischio idrico;
  • adottare comunque tutte le precauzioni ed accorgimenti atti ad evitare qualsiasi danneggiamento, pericolo o limitazioni della sicurezza e della corretta fruibilità delle strade confinanti con i propri fondi.

Tali interventi devono essere effettuati nel giro di 3 mesi e gli interessati possono inviare una mail all’ufficio ambiente (ambiente@comune.montelupo-fiorentino.fi.it) la richiesta di parere abbattimento piante.

Il modulo è disponibile sul sito del comune:http://www.comune.montelupo-fiorentino.fi.it/images/Modulistica/Ambiente%20e%20Territorio/Modulo_richiesta_abbattimento_alberi_in_area_privata.pdf

Si tratta di azioni particolarmente importanti per la tutela della sicurezza pubblica e coloro che non attuano quanto previsto dall’ordinanza rischiano una multa che varia da 148 a 594 euro



Foto & video